Venia Dimitrakopoulou, la materia si fa arte al Salinas

Il museo archeologico di Palermo ospita la personale della scultrice greca con alcune opere esposte per la prima volta in Italia. È la tappa d’esordio della “Trilogia Italia” che tocca anche Torino e Trieste

di Marco Russo

Presente e passato si fondono nella mostra “Futuro Primordiale – Materia”, la personale che Venia Dimitrakopoulou inaugurerà al Museo Salinas di Palermo, il 15 novembre alle 18.

In dialogo con i reperti archeologici esposti in permanenza nelle sale museali, il percorso espositivo, curato da Afrodite Oikonomidou e Matteo Pacini, illustra l’universo creativo della scultrice greca attraverso una significativa selezione di opere – sculture, carte e installazioni, alcune esposte per la prima volta in Italia – tra cui spiccano inedite realizzazioni site-specific. Protagonista è la materia – dalla pietra lavica alla carta a mano cinese, dal bronzo al marmo al gesso – che sottolinea quanto l’archeologia riviva nella contemporaneità e l’immersione nel passato serva a comprendere il presente.

La mostra palermitana è la prima tappa della “Trilogia Italia” che tocca anche Torino e Trieste, un unico percorso espositivo che evidenzia la tematica propria di tutta la produzione della scultrice greca. Il dialogo continuo tra il passato e il presente, viene declinato con un sottotitolo specifico per ciascuna delle tre mostre: a Palermo “Materia”, a Torino “Logos” e a Trieste “Suono”.

La rassegna è organizzata dalla Fondazione Ellenica di Cultura – Sezione Italiana in collaborazione con l’Istituto Siciliano di Studi Bizantini e Neoellenici “Bruno Lavagnini” e con la galleria Artespressione Milano, e gode dei patrocini del Ministero della Cultura e dello Sport della Repubblica Ellenica, dell’Ambasciata di Grecia a Roma, dell’Emst National Museum of Contemporary Art, Athens, dell’Assessorato dei Beni culturali e dell’Identità siciliana e del Dipartimento dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, del Comune di Palermo ed è inserita nelle manifestazioni del progetto Palermo Capitale della Cultura 2018.

L’inaugurazione è a ingresso libero. La mostra è aperta al pubblico dal 16 novembre al 3 febbraio 2019. Per informazioni telefonare allo 0917489995.

Il museo archeologico di Palermo ospita la personale della scultrice greca con alcune opere esposte per la prima volta in Italia. È la tappa d’esordio della “Trilogia Italia” che tocca anche Torino e Trieste

di Marco Russo

Presente e passato si fondono nella mostra “Futuro Primordiale – Materia”, la personale che Venia Dimitrakopoulou inaugurerà al Museo Salinas di Palermo, il 15 novembre alle 18.

In dialogo con i reperti archeologici esposti in permanenza nelle sale museali, il percorso espositivo, curato da Afrodite Oikonomidou e Matteo Pacini, illustra l’universo creativo della scultrice greca attraverso una significativa selezione di opere – sculture, carte e installazioni, alcune esposte per la prima volta in Italia – tra cui spiccano inedite realizzazioni site-specific. Protagonista è la materia – dalla pietra lavica alla carta a mano cinese, dal bronzo al marmo al gesso – che sottolinea quanto l’archeologia riviva nella contemporaneità e l’immersione nel passato serva a comprendere il presente.

La mostra palermitana è la prima tappa della “Trilogia Italia” che tocca anche Torino e Trieste, un unico percorso espositivo che evidenzia la tematica propria di tutta la produzione della scultrice greca. Il dialogo continuo tra il passato e il presente, viene declinato con un sottotitolo specifico per ciascuna delle tre mostre: a Palermo “Materia”, a Torino “Logos” e a Trieste “Suono”.

La rassegna è organizzata dalla Fondazione Ellenica di Cultura – Sezione Italiana in collaborazione con l’Istituto Siciliano di Studi Bizantini e Neoellenici “Bruno Lavagnini” e con la galleria Artespressione Milano, e gode dei patrocini del Ministero della Cultura e dello Sport della Repubblica Ellenica, dell’Ambasciata di Grecia a Roma, dell’Emst National Museum of Contemporary Art, Athens, dell’Assessorato dei Beni culturali e dell’Identità siciliana e del Dipartimento dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, del Comune di Palermo ed è inserita nelle manifestazioni del progetto Palermo Capitale della Cultura 2018.

L’inaugurazione è a ingresso libero. La mostra è aperta al pubblico dal 16 novembre al 3 febbraio 2019. Per informazioni telefonare allo 0917489995.

Hai letto questi articoli?
Articolo PrecedenteProssimo Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le vie dei Tesori News

Send this to a friend