Una giornata per ricordare l’opera di Giacinto Scelsi

Il 28 dicembre ai Cantieri Culturali alla Zisa di Palermo torna il festival dedicato al rivoluzionario compositore, originario di Collesano, considerato uno dei nomi di riferimento assoluto per la musica contemporanea

di Redazione

A distanza di due anni torna “Scelsiana”, il festival dedicato al compositore Giacinto Scelsi, promosso dall’associazione culturale Accademia degli Offuscati e con la direzione artistica di Aldo Brizzi. Il 28 dicembre ai Cantieri Culturali alla Zisa, una giornata è infatti dedicata al rivoluzionario musicista, originario di Collesano, considerato uno dei nomi di riferimento assoluto per la musica contemporanea.

In questa occasione, alle 21 al cinema de Seta sarà proietatto il film di Sebastiano d’Ayala Valva, “Il primo moto dell’immobile”, dedicato al compositore, che nelle sue recenti proiezioni ai festival cinematografici di Amsterdam e Torino ha ricevuto due importanti premi internazionali. “Scelsiana” prende il via alle 17 negli spazi di Cre.Zy Plus, con studiosi, il regista e i produttori che terranno un incontro sulla musica di Scelsi e sul film. Partecipano Aldo Brizzi, Luciano Martinis, Giovanni Damiani, Marco Crescimanno, e in collegamento da Parigi Nicolas Lesoult e, dalla Spagna, Sebastiano d’Ayala Valva. Alle 18,30 appuntamento con l’inaugurazione della mostra di Luciano Martinis, “La palma di Scelsi”, con una speciale performance dal vivo del soprano Graça Reis.

Al Cinema de Seta, alle 21, la proiezione del film di Sebastiano d’Ayala Valva “Il primo moto dell’immobile” (81’) è preceduto dalla proiezione “Okanagon” (10’) e seguita da un’altra breve proiezione, “Uaxuctum” (20’). L’ingresso alle tre proiezioni ha un biglietto dal costo di 5 euro. “Scelsiana 2018” è realizzato in collaborazione con il Comune di Palermo, l’assessorato alla Cultura, l’Institut Français Palermo, l’associazione Lumpen e Cre.Zy Plus.

Il 28 dicembre ai Cantieri Culturali alla Zisa di Palermo torna il festival dedicato al rivoluzionario compositore, originario di Collesano, considerato uno dei nomi di riferimento assoluto per la musica contemporanea

di Redazione

A distanza di due anni torna “Scelsiana”, il festival dedicato al compositore Giacinto Scelsi, promosso dall’associazione culturale Accademia degli Offuscati e con la direzione artistica di Aldo Brizzi. Il 28 dicembre ai Cantieri Culturali alla Zisa, una giornata è infatti dedicata al rivoluzionario musicista, originario di Collesano, considerato uno dei nomi di riferimento assoluto per la musica contemporanea.

In questa occasione, alle 21 al cinema de Seta sarà proietatto il film di Sebastiano d’Ayala Valva, “Il primo moto dell’immobile”, dedicato al compositore, che nelle sue recenti proiezioni ai festival cinematografici di Amsterdam e Torino ha ricevuto due importanti premi internazionali. “Scelsiana” prende il via alle 17 negli spazi di Cre.Zy Plus, con studiosi, il regista e i produttori che terranno un incontro sulla musica di Scelsi e sul film. Partecipano Aldo Brizzi, Luciano Martinis, Giovanni Damiani, Marco Crescimanno, e in collegamento da Parigi Nicolas Lesoult e, dalla Spagna, Sebastiano d’Ayala Valva. Alle 18,30 appuntamento con l’inaugurazione della mostra di Luciano Martinis, “La palma di Scelsi”, con una speciale performance dal vivo del soprano Graça Reis.

Al Cinema de Seta, alle 21, la proiezione del film di Sebastiano d’Ayala Valva “Il primo moto dell’immobile” (81’) è preceduto dalla proiezione “Okanagon” (10’) e seguita da un’altra breve proiezione, “Uaxuctum” (20’). L’ingresso alle tre proiezioni ha un biglietto dal costo di 5 euro. “Scelsiana 2018” è realizzato in collaborazione con il Comune di Palermo, l’assessorato alla Cultura, l’Institut Français Palermo, l’associazione Lumpen e Cre.Zy Plus.

Hai letto questi articoli?
Articolo PrecedenteProssimo Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le vie dei Tesori News

Send this to a friend