Una fisarmonica  “targata” Vietnam

Nguyen è arrivata a Palermo con una borsa di studio, qui ha incontrato lo strumento ed è stato amore a prima vista. Adesso è tempo di concerti: questa sera a Roccapalumba

di Redazione

Se dici fisarmonica pensi alla musica popolare romagnola o siciliana, magari a qualche baglio in cui attorno a questo antico strumento si riunisce una comunità contadina a festeggiare. Difficile pensare a una ragazza di 28 anni nata dall’altra parte del mondo, in Vietnam. E invece è proprio quello che dovete immaginare. Lei si chiama Nguyen Tue Quyen è nata ad Hanoi, 28 anni fa. E’ arrivata in Sicilia come vincitrice di  una borsa di studio all’università di Palermo. Qualche anno dopo un amico gli regala una fisarmonica e fin dal primo momento nasce un feeling incredibile tra lei e lo strumento. Inizia a prendere lezioni private, seguire corsi ed esibirsi. Suona soprattutto musica folk principalmente mazurke. 

Adesso è giunto il momento di un concerto tutto suo. Lo farà nell’ambito della manifestazione “Le Notti di BCsicilia”. Questa sera alle 21,30 è il momento di “Una piazza, una fisarmonica: la musica di Quyen Nguyen Tue”. L’appuntamento è  in piazza Regina Elena a Roccapalumba. La manifestazione è promossa da BCsicilia,  per la salvaguardia e la valorizzazione dei beni culturali e ambientali, in collaborazione con il Comune di Roccapalumba e con il patrocinio dell’Assessorato Regionale dei Beni Culturali.

Nguyen è arrivata a Palermo con una borsa di studio, qui ha incontrato lo strumento ed è stato amore a prima vista. Adesso è tempo di concerti: questa sera a Roccapalumba

di Redazione

Se dici fisarmonica pensi alla musica popolare romagnola o siciliana, magari a qualche baglio in cui attorno a questo antico strumento si riunisce una comunità contadina a festeggiare. Difficile pensare a una ragazza di 28 anni nata dall’altra parte del mondo, in Vietnam. E invece è proprio quello che dovete immaginare. Lei si chiama Nguyen Tue Quyen è nata ad Hanoi, 28 anni fa. E’ arrivata in Sicilia come vincitrice di  una borsa di studio all’università di Palermo. Qualche anno dopo un amico gli regala una fisarmonica e fin dal primo momento nasce un feeling incredibile tra lei e lo strumento. Inizia a prendere lezioni private, seguire corsi ed esibirsi. Suona soprattutto musica folk principalmente mazurke. 

Adesso è giunto il momento di un concerto tutto suo. Lo farà nell’ambito della manifestazione “Le Notti di BCsicilia”. Questa sera alle 21,30 è il momento di “Una piazza, una fisarmonica: la musica di Quyen Nguyen Tue”. L’appuntamento è  in piazza Regina Elena a Roccapalumba. La manifestazione è promossa da BCsicilia,  per la salvaguardia e la valorizzazione dei beni culturali e ambientali, in collaborazione con il Comune di Roccapalumba e con il patrocinio dell’Assessorato Regionale dei Beni Culturali.

Condividi
Tags

In evidenza

A Lentini è scontro per la gestione di Palazzo Beneventano

Monta la polemica tra il Comune e i privati per l’affidamento dell’ex residenza nobiliare diventata polo culturale. L’amministrazione ha invitato la cooperativa Badia Lost & Found a riconsegnare i locali del bene revocando la concessione

Monete, sigilli e medaglie del Salinas rivivranno in digitale

Presentato il progetto di digitalizzazione della collezione numismatica custodita nel museo archeologico di Palermo. Un patrimonio che, oltre al nucleo greco, comprende pezzi islamici, bizantini e normanni

Il Duomo di Cefalù si prepara a rinascere, al via i lavori di restauro

Gli interventi finanziati con due milioni di euro dalla Regione Siciliana interesseranno le coperture, gli esterni e gli apparati decorativi del monumento normanno, che è parte del patrimonio Unesco. Le imprese avranno 365 giorni per ultimare le opere

Ultimi articoli

A Lentini è scontro per la gestione di Palazzo Beneventano

Monta la polemica tra il Comune e i privati per l’affidamento dell’ex residenza nobiliare diventata polo culturale. L’amministrazione ha invitato la cooperativa Badia Lost & Found a riconsegnare i locali del bene revocando la concessione

Il Duomo di Cefalù si prepara a rinascere, al via i lavori di restauro

Gli interventi finanziati con due milioni di euro dalla Regione Siciliana interesseranno le coperture, gli esterni e gli apparati decorativi del monumento normanno, che è parte del patrimonio Unesco. Le imprese avranno 365 giorni per ultimare le opere

Svelato il soffitto trecentesco del monastero di Santa Caterina

Nascosto al di sopra della volta della sacrestia, un prezioso tetto ligneo decorato simile a quello dello Steri. Si può ammirare attraverso una app realizzata dall’Università di Palermo. Esposto anche un raro affresco medievale scoperto durante il restauro

Articoli correlati