Un tour tra gli studi d’artista

Guidati da un mediatore sarà possibile conoscere i luoghi di produzione, le tecniche e le opere di alcuni creativi siciliani. L’obiettivo è avvicinare il pubblico al contemporaneo

di Redazione

La fucina di un’artista è uno spazio normalmente precluso al pubblico, un luogo dove le idee e la ricerca estetica prendono forma. Ma un gruppo di artisti siciliani ha pensato di invertire la rotta, aprendo all’esterno i propri studi per raccontare un processo che raramente si conosce. L’idea è di Loredana Grasso, artista palermitana della scena contemporanea siciliana e Maria Luisa Montaperto che con “Art studio visit” hanno pensato di coinvolgere altri sei colleghi: Giuseppe Borgia, Gianluca Concialdi, Daniela Nancy Granata, Rori Palazzo, Francesco Tagliavia e Sergio Zavattieri per aprire i loro spazi privati di lavoro.

A organizzare l’iniziativa, prevista per domani e sabato 22 dicembre è l’Associazione Amici dei Musei Siciliani e Visitsicily, hub del gruppo Wonderful Italy in Sicilia Occidentale. Sarà così possibile scoprire le tecniche, la produzione e la poetica delle più interessanti vene creative siciliane o acquisire, se interessati, delle opere. Un itinerario culturale guidato che, attraverso un mediatore, permetterà ai partecipanti di scoprire i luoghi più esclusivi dell’arte contemporanea, facendo toccare con mano quanto questi spazi raccontino del pensiero e della ricerca estetica di un artista e quanto il territorio siciliano influisca su di essi.

“L’esigenza di rendere gli studi d’artista luoghi aperti e fertili nasce dalla scarsa visibilità e fruizione che essi portano nella loro stessa definizione, specialmente negli ultimi anni – spiega Loredana Grasso – l’obiettivo è avvicinare o ricordare semplicemente al pubblico ed agli addetti ai lavori che non esiste luogo più profondo e veritiero per conoscere il pensiero e la ricerca di un artista, spesso “intrappolati” in piccole porzioni di spazio all’interno delle gallerie, che il luogo dove essi creano, in cui danno forma e vita alle loro opere. Speriamo che questo incoraggi un nuovo confronto tra le produzioni artistiche e ciò che sta dietro per favorire maggiori collaborazioni ed una nuova economia”.

l tour, a numero chiuso e su prenotazione, prevedono la visita di sei studi d’artista. Venerdì 21 dicembre si aprono al pubblico gli studi di Giuseppe Adamo, Gianluca Concialdi e Rori Palazzo, mentre sabato 22 dicembre è la volta degli artisti Daniela Nancy Granata, Francesco Tagliavia e Sergio Zavattieri. I tour avranno inizio alle ore 10. Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare i numeri  091 6118168 e 333 5687939.

Guidati da un mediatore sarà possibile conoscere i luoghi di produzione, le tecniche e le opere di alcuni creativi siciliani. L’obiettivo è avvicinare il pubblico al contemporaneo

di Redazione

La fucina di un’artista è uno spazio normalmente precluso al pubblico, un luogo dove le idee e la ricerca estetica prendono forma. Ma un gruppo di artisti siciliani ha pensato di invertire la rotta, aprendo all’esterno i propri studi per raccontare un processo che raramente si conosce. L’idea è di Loredana Grasso, artista palermitana della scena contemporanea siciliana e Maria Luisa Montaperto che con “Art studio visit” hanno pensato di coinvolgere altri sei colleghi: Giuseppe Borgia, Gianluca Concialdi, Daniela Nancy Granata, Rori Palazzo, Francesco Tagliavia e Sergio Zavattieri per aprire i loro spazi privati di lavoro.

A organizzare l’iniziativa, prevista per domani e sabato 22 dicembre è l’Associazione Amici dei Musei Siciliani e Visitsicily, hub del gruppo Wonderful Italy in Sicilia Occidentale. Sarà così possibile scoprire le tecniche, la produzione e la poetica delle più interessanti vene creative siciliane o acquisire, se interessati, delle opere. Un itinerario culturale guidato che, attraverso un mediatore, permetterà ai partecipanti di scoprire i luoghi più esclusivi dell’arte contemporanea, facendo toccare con mano quanto questi spazi raccontino del pensiero e della ricerca estetica di un artista e quanto il territorio siciliano influisca su di essi.

“L’esigenza di rendere gli studi d’artista luoghi aperti e fertili nasce dalla scarsa visibilità e fruizione che essi portano nella loro stessa definizione, specialmente negli ultimi anni – spiega Loredana Grasso – l’obiettivo è avvicinare o ricordare semplicemente al pubblico ed agli addetti ai lavori che non esiste luogo più profondo e veritiero per conoscere il pensiero e la ricerca di un artista, spesso “intrappolati” in piccole porzioni di spazio all’interno delle gallerie, che il luogo dove essi creano, in cui danno forma e vita alle loro opere. Speriamo che questo incoraggi un nuovo confronto tra le produzioni artistiche e ciò che sta dietro per favorire maggiori collaborazioni ed una nuova economia”.

l tour, a numero chiuso e su prenotazione, prevedono la visita di sei studi d’artista. Venerdì 21 dicembre si aprono al pubblico gli studi di Giuseppe Adamo, Gianluca Concialdi e Rori Palazzo, mentre sabato 22 dicembre è la volta degli artisti Daniela Nancy Granata, Francesco Tagliavia e Sergio Zavattieri. I tour avranno inizio alle ore 10. Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare i numeri  091 6118168 e 333 5687939.

Hai letto questi articoli?
Articolo PrecedenteProssimo Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le vie dei Tesori News

Send this to a friend