Un francobollo per celebrare Giovanni Verga nel centenario della morte

Si è svolta la cerimonia di presentazione nella Sala dell’Esedra del Teatro Antico di Catania, con l’annullo filatelico con la più giovane discendente dello scrittore

di Redazione

Uno storico ritratto di Giovanni Verga campeggia sul francobollo commemorativo dedicato allo scrittore catanese, presentato in occasione del centenario della morte. Oggi la celebrazione nella Sala dell’Esedra del Teatro Antico di Catania, sede del Parco Archeologico di Catania e della Valle dell’Aci, del francobollo emesso dal Ministero dello Sviluppo Economico, realizzato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato e commercializzato da Poste Italiane.

L’assessore Alberto Samonà durante l’annullo filatelico

La celebrazione rientra nel fitto programma di iniziative organizzate da diverse istituzioni per celebrare il centenario della morte dello scrittore catanese (ve ne abbiamo parlato qui). Il francobollo riproduce, delimitato, in basso, dalla stilizzazione di un libro aperto, un ritratto pittorico di Verga, opera di Amedeo Bianchi realizzato intorno al 1913, esposto nella Casa Museo Verga a Catania. Il francobollo ha una tiratura di trecentomila esemplari.

Un momento della celebrazione

Presenti alla cerimonia, l’assessore regionale ai Beni culturali, Alberto Samonà, che ha portato il saluto del presidente della Regione, Nello Musumeci; la direttrice del Parco archeologico Gioconda La Magna; la soprintendente di Catania, Irene Donatella Aprile; la presidente della Fondazione Verga, Gabriella Alfieri; la dottoressa Roberta Sarrantonio di Poste Italiane, e una folta rappresentanza di discendenti del grande scrittore.

Al termine della manifestazione, l’annullo filatelico con Bianca, la più giovane discendente di Giovanni Verga, che ha timbrato il francobollo commemorativo.

Condividi
Tags

In evidenza

A lezione di felicità col maestro buddista Tsenshab Serkong Rinpoce

Il giovane lama sarà a Palermo per una tre giorni organizzata dal Centro Muni Gyana, preceduta da una conferenza aperta che si svolgerà ai Cantieri Culturali alla Zisa

Il grande Ficus dell’Orto botanico di Palermo trionfa al concorso Albero dell’anno

Lo storico esemplare è attualmente al primo posto dell’edizione 2022 nella competizione organizzata dalla Giant Trees Foundation Onlus. Alto 25 metri per forma e dimensioni può essere considerato l’albero con la chioma più grande d’Europa

Un’opera del “Raffaello” di Messina all’asta in Francia, la Regione prova a riportarla a casa

La Madonna col Bambino e San Giovannino del maestro rinascimentale Girolamo Alibrandi sarà venduta da una casa parigina. Dopo l’appello di studiosi e cittadini il governo regionale vorrebbe acquisire il quadro

Ultimi articoli

Svelato il soffitto trecentesco del monastero di Santa Caterina

Nascosto al di sopra della volta della sacrestia, un prezioso tetto ligneo decorato simile a quello dello Steri. Si può ammirare attraverso una app realizzata dall’Università di Palermo. Esposto anche un raro affresco medievale scoperto durante il restauro

A lezione di felicità col maestro buddista Tsenshab Serkong Rinpoce

Il giovane lama sarà a Palermo per una tre giorni organizzata dal Centro Muni Gyana, preceduta da una conferenza aperta che si svolgerà ai Cantieri Culturali alla Zisa

La Palermo degli anni Trenta rivive in una mostra

All’Albergo delle Povere un allestimento racconta la città di un secolo fa attraverso oggetti originali, filmati storici, pannelli esplicativi e ricostruzioni tridimensionali

Articoli correlati