Ultimo weekend per scoprire la sorprendente Monreale

Il borgo normanno saluta Le Vie dei Tesori, dopo aver scoperto chiese straordinarie, collegi e conventi, palazzi, archivi e antichi seminari

di Redazione

Ha fatto il suo debutto con Le Vie dei Tesori, svelando il volto più inedito e segreto. Monreale è stata una delle sorprese dell’edizione di quest’anno: un borgo che non è solo il complesso del Duomo, ma ha svelato chiese straordinarie, collegi e conventi, palazzi, archivi e antichi seminari.

Belvedere da Palazzo Cutò

Il prossimo sarà l’ultimo weekend nella cittadina normanna, scoperta prima di tutto dagli stessi monrealesi (qui tutti i luoghi). Sarà l’ultima occasione per affacciarsi dalla terrazza di Palazzo Cutò (domenica 10,30-13,30 e 15,30-18) e scoprire da lassù l’estensione della Conca d’Oro e di Palermo, fino al mare; oppure per salire (sabato 10-13) fino al belvedere del Santuario di Maria Santissima Addolorata al Calvario delle Croci.

Chiesa degli Agonizzanti

Stucchi di raffinata fattura si scoprono alla chiesa degli Agonizzanti, mentre dietro un’entrata anonima nascosta fra le case la Madonna dell’Orto cela un gioiello dell’architettura barocca e possiede una bellissima storia nascosta di condivisione e appartenenza; il Collegio di Maria nacque per ospitare le povere fanciulle senza mezzi, le monache si chiusero nella clausura alla Santissima Trinità, mentre l’ex Ospedale pubblico visse quasi quattrocento anni, oggi ospita l’archivio storico comunale ed è rinato come Casa Cultura Santa Caterina: sono tutti siti che aprono dalle 10 alle 14 e dalle 15 alle 18, come Palazzo di Città dove non si deve perdere “La cena di San Benedetto” di scuola del Novelli.

Chiesa di San Castrenze

La “Madonna del popolo in gloria, circondata da angeli e santi” di Antonio Novelli, padre del più famoso Pietro, è ancora splendida sull’altare della chiesa di San Castrense (sabato 10-15,30, domenica 15-17,30), mentre il santuario del Santissimo Crocifisso alla Collegiata (sabato 10-12 e 15-17, domenica 15-18) è l’emblema dei contrasti tra i canonici e i monaci benedettini. L’unica passeggiata sarà – sabato alle 11 – tra i vicoli medievali dei quartieri Ciambra e Pozzillo, che risalgono al periodo della costruzione del Duomo.

Per tutte le informazioni e prenotazioni visitare il sito www.leviedeitesori.com. È attivo, inoltre, il centro informazioni del Festival al numero 0918420000, aperto tutti i giorni dalle 10 alle 18, compresi il sabato e la domenica.

Articolo PrecedenteProssimo Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le Vie dei Tesori News

Send this to a friend