Tramonto in musica tra le rovine di Solunto e Monte Iato

Al via un cartellone di otto concerti nelle due aree archeologiche del Palermitano, in programma recital per violino e pianoforte e un omaggio alla lirica

di Redazione

Una rassegna al tramonto in due delle aree archeologiche più affascinanti del Palermitano: violino e pianoforte faranno da guida ai siti di Solunto e Monte Iato. È il cartellone di otto concerti organizzato dal Parco archeologico, con l’associazione Palermo Classica, che si aprirà venerdì 28 agosto alle 19 a Solunto con il concerto inaugurale della pianista estone Kristi Kapten immersa nell’esecuzione del “Piano Trio n. 1” di Beethoven e nel “Piano Quartet K 493” di Mozart, con tre “archi” della Palermo Classica Symphony Orchestra (qui il programma completo).

Kristi Kapten

I concerti proseguiranno il 30 agosto, sempre nell’area archeologica di Solunto, con il pianista piccardo Antoine De Grolée proporrà un piano recital dedicato interamente a Chopin, tra Notturni, Valzer e Mazurche, fino a sfociare in alcuni “Improvvisi” e prorompenti “Polacche Op. 26 – 40 e 61”. Il 5 settembre ancora piano con la giovane e promettente musicista tedesca Marie Rosa Günter, che nella prima parte della serata la stessa pianista si esibirà in duo, con il violoncellista Peter Tilling. Il concerto in programma il 10 settembre è un omaggio all’opera lirica: il soprano mongolo Shu Wen Jia, accompagnata dal pianista Tullio Garbari, proporrà arie tratte da Puccini, Gounod, Verdi. E ancora, il 20 settembre, il secondo recital per violino e pianoforte, con la pianista rumena Axia Marinescu e la violinista giapponese Seina Matsuoka, e il 26 settembre con il Mattaliano Clarinet Quartet che eseguirà musiche di Ravel, Morricone e brani inediti dello stesso clarinettista.

Casa a peristilio su Monte Iato

Due i concerti in programma nell’area archeologica di Monte Iato: l’11 settembre, alle 18,30 e in replica alle 20, si esibiranno la pianista greca Nefeli Mousoura e la violinista austriaca Swantje Asche-Tauscher. Il secondo appuntamento a Monte Iato sarà il 18 settembre con un programma accattivante: le Quattro Stagioni di Vivaldi nell’esecuzione della solista giapponese Seina Matsuoka, accompagnata dalla Palermo Classica Chamber Orchestra.

Mosaico nella Casa di Leda a Solunto

“Un’occasione unica – dicono l’assessore ai Beni Culturali, Alberto Samonà e il neo direttore del Parco, Stefano Zangara – per trasformare la visita ad un’area archeologica in un viaggio tra le emozioni. I ruderi, in un’ora particolarmente magica della giornata sulle note di Beethoven, Chopin, Puccini, Verdi, Gounod. Anche quest’iniziativa rientra tra i progetti del governo regionale per valorizzare al massimo il patrimonio storico-culturale della Sicilia e per offrire un’attrattiva ancora maggiore nei luoghi della nostra storia”.

La partecipazione ai concerti è ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti. La prenotazione è obbligatoria. Informazioni potranno essere richieste ai seguenti numeri: 091332208 e 3488697632.

Articolo PrecedenteProssimo Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le Vie dei Tesori News

Send this to a friend