Torna FestiValle, musica e artisti digitali all’ombra dei templi

Dal 5 all’8 agosto concerti ai piedi del Tempio di Giunone, sulla spiaggia di San Leone e nel giardino della Kolymbethra

di Redazione

Ritorna FestiValle, il festival internazionale di musica e arti digitali diretto da Fausto Savatteri, giunto alla quinta edizione, che dal 5 all’8 agosto farà risuonare le sue note jazz nella Valle dei Templi di Agrigento, il parco archeologico e paesaggistico più esteso del mondo – circa 1300 ettari – inserito nella lista Unesco dei Patrimoni Culturali dell’Umanità. Dal tramonto all’alba, tra ulivi e mandorli secolari immersi tra la gialla arenaria dei templi dorici e tufo di 2600 anni di storia, una quattro giorni di concerti, workshop, musica e dj set.

Concerto del 2019

I concerti si svolgeranno come da tradizione ai piedi del maestoso Tempio di Giunone, sulla spiaggia di San Leone e nella suggestiva venue del giardino della Kolymbethra, bene storico-paesaggistico curato dal Fai. Una quinta edizione che punta, nonostante le incertezze e le difficoltà del settore, ad una vera e propria ripartenza nel pieno rispetto delle normative vigenti per l’emergenza sanitaria in corso. Tutti i concerti prevederanno infatti l’assegnazione dei posti a sedere per garantire il distanziamento e saranno svolti nella massima sicurezza.

Si comincia giovedì 5 agosto, alle 18,30 con Tommaso Cappellato, al Giardino della Kolymbethra, e alle 22 Alfredo Rodriguez Trio, al Tempio di Giunone. Nei giorni seguenti si esibiranno artisti del calibro di Salvador Sobral, vincitore dell’Eurovision Song Contest 2017, per la prima volta in Sicilia; il Love Sick Duo, il collettivo londinese dei Kokoroko; i Fanfara Station e Tullio De Piscopo (qui il programma completo).

Una delle precedenti edizioni

“Abbiamo voluto per il secondo anno consecutivo dare un forte segnale di ripartenza e di positività – racconta il direttore artistico e ideatore del Festival – nonostante le mille difficoltà abbiamo lavorato intensamente per assicurare una quinta edizione ricca di esclusive, artisti di spessore internazionale, che possa garantire a tutti un ambiente sicuro senza rinunciare al fascino della musica in un luogo unico e millenario”. Quattro giorni di concerti e spettacoli per vivere, al tramonto e in prima serata, la magia millenaria della Valle dei Templi e in notturna uno degli angoli più esclusivi della spiaggia di San Leone, dove il lounge bar Oceanomare si animerà di sonorità jazz, funk e contaminazioni elettroniche, ma anche talk e incontri.

La quinta edizione di FestiValle si arricchisce inoltre di installazioni di digital art sviluppate in collaborazione con il Politecnico di Milano, Legno Master e Grriz e una selezione di esperienze turistiche da vivere per conoscere tutta la bellezza del territorio agrigentino. L’edizione 2021 è anche caratterizzata da un impegno concreto per la sostenibilità ambientale e la riduzione degli sprechi energetici nonché da un’impronta estremamente multiculturale che punta all’inclusione sociale attraverso specifici progetti, realizzati con il sostegno dell’Associazione Acuarinto, che vedranno protagonisti alcuni migranti richiedenti asilo.

Concerto di FestiValle

“Fare e proporre musica, muovere persone e impegnare risorse economiche, non può oggi prescindere dall’assumersi l’impegno di diffondere valori universali come il rispetto dell’ambiente, la sostenibilità, la tutela dei diritti umani, la tolleranza, l’inclusione – afferma Fausto Savatteri – Per questo è importante condividere buone pratiche. In questa quinta edizione di FestiValle ci impegniamo a ridurre il consumo delle risorse naturali per la produzione dei nostri eventi; incentivare la mobilità sostenibile  ridurre i consumi energetici, eliminare l’utilizzo della plastica e scegliere allestimenti scenici creati con materiali ecocompatibili”.

Articolo PrecedenteProssimo Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le Vie dei Tesori News

Send this to a friend