Terzo weekend a Catania: le esperienze da non perdere

Dalla visita teatralizzata al tramonto sulla cupola della Badia alla laboriosa cucina dell’antico monastero dei Benedettini, fino al ricco Herbarium dell’Università

di Redazione

Sarà possibile salire in vetta alle cupole, passeggiare in giardini scavati nella lava, visitare antichi monasteri che hanno conservato intatto il loro fascino. Mai come in questo weekend Catania sciorina i suoi luoghi: sontuosi come i palazzi, inediti come gli erbari, inaccessibili come le antiche chiese. Le Vie dei Tesori è entrato nel vivo e la città etnea è pronta a guadagnare il suo prossimo weekend – da venerdì 18 a domenica 20 ottobre – con alcuni siti ed esperienze da prenotare, oltre ai tantissimi luoghi da scoprire con i semplici coupon (qui l’elenco completo).

Cupola della Badia di Sant’Agata

Ad esempio, solo venerdì alle 19,15 sarà possibile partecipare alla visita teatralizzata alla cupola della Badia Sant’Agata (qui per prenotare), alla luce del sole che pian piano cala e illumina di rosso i tetti circostanti. Sarà possibile arrampicarsi su in alto, fino alla cupola, e dominare con lo sguardo tutto il centro storico. Solo sabato (alle 19) invece, sempre nella cupola, sarà possibile partecipare ad una particolare visita guidata, seguita da una degustazione di vini Planeta (qui per prenotare). In chiesa, raggiungendo circa 40 metri d’altezza, si percorrerà il camminamento segreto della cupola, usato sempre dalle monache che scrutavano la città, senza essere viste.

Interni del monastero dei Benedettini

Ma sarà anche un’occasione per ri-scoprire la laboriosa cucina dell’antico monastero dei Benedettini (“esperienza” dalle 9 alle 16, qui per prenotare), con annesso il “ventre” (la dispensa) dove i monaci conservavano le derrate. E vi spiegheremo cosa c’entrano “I Vicerè” di De Roberto. Per chi invece vuole immergersi nel verde, c’è solo l’imbarazzo della scelta tra l’antico Herbarium universitario (visite alle 10, alle 12 e alle 15,30, qui per prenotare) a zonzo tra piante spontanee quasi estinte e lave millenarie; il Parco d’arte creato a San Giovanni La Punta da quella mecenate appassionata e artista lei stessa che fu Elena La Verde (qui per prenotare); o arrivare al Parco Paternò del Toscano, a Sant’Agata Li Battiati, speciale giardino roccioso a terrazze, progettato dal paesaggista Ettore Paternò, dove perdersi tra 42 specie diverse di palme (qui per prenotare).

Affresco nella chiesa di Sant’Agata al Carcere

Tra i luoghi su prenotazione non perdete la possibilità di salire all’inaccessibile cantoria e da lì, alla terrazza del monastero di San Giuliano (venerdì dalle 10 alle 16, sabato dalle 14 alle 16 e domenica dalle 10 alle 12, qui per prenotare); visitare il museo Diocesano arrivando sui camminamenti di Porta Uzeda (qui per prenotare) oppure scendere nelle antiche terme romane sotto piazza Duomo (venerdì e sabato dalle 9 alle 12.40 e domenica dalle 10 alle 12.40, qui per prenotare); scoprire le “orme” della patrona a Sant’Agata al Carcere, nel luogo dove leggenda vuole sia stata imprigionata, (dalle 10 alle 11.30 e dalle 16 alle 17.30, qui per prenotare); meravigliarsi di fronte ai 78 “falsi” d’autore di Centuripe che il famoso archeologo Guido Libertini volle esporre tra i reperti del Museo di archeologia dell’Università (solo venerdì alle 10, qui per prenotare).

Uno dei reperti del Museo dell’archeologia

Senza dimenticare che da Palermo partono i Viaggi dei Tesori alla scoperta di Catania (qui per prenotare). Ogni weekend del festival, in compagnia di una guida esperta che conosce tutti i segreti nascosti tra vicoli e piazze, una notte indimenticabile in un palazzo storico, due snack alla scoperta dello street food catanese e una cena da non perdere. Sempre da Palermo, infine, domenica 27 ottobre, partirà il bus che vi accompagnerà nel capoluogo etneo per rientrare in serata (qui per prenotare). Per restare aggiornati su tutte le iniziative, visite e appuntamenti, visitare il sito www.leviedeitesori.com. È operativo anche il call center allo 0918420104, tutti i giorni dalle 10 alle 18.

Hai letto questi articoli?
Articolo PrecedenteProssimo Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le vie dei Tesori News

Send this to a friend