Tempio di Zeus, apertura straordinaria con gli archeologi

Fino alla fine di agosto si potrà accedere gratuitamente, ogni venerdì e sabato, nell’area dell’edificio templare di Siracusa, di cui rimangono in piedi solo due colonne

di Redazione

Verrà aperto in via straordinaria ogni venerdì e sabato a partire dal 26 luglio, il tempio di Zeus Olimpio, detto anche le “due colonne” nella periferia sud di Siracusa. Dopo gli interventi di pulitura del sito effettuati nelle scorse settimane a cura dei volontari della cooperativa “Insieme” e del Cai, con il supporto logistico di “Tekra servizi ambientali”, ogni venerdì e sabato dalle 17 alle 19, fino alla fine di agosto, si potrà accedere gratuitamente all’importante edificio templare, il secondo costruito a Siracusa dopo il tempio di Apollo e datato all’inizio del VI secolo avanti Cristo.

Falde del tetto del tempio

I visitatori avranno, inoltre, l’opportunità di incontrare alcuni giovani archeologi grazie ad un progetto didattico realizzato dal Parco di Siracusa in collaborazione col Dipartimento di studi umanistici dell’università di Catania, di cui sono responsabili Luigi Caliò e Simona Todaro, e con la Scuola di specializzazione in archeologia guidata da Dario Palermo.

“L’apertura al pubblico di questo straordinario sito archeologico – spiega Calogero Rizzuto, direttore del Parco di Siracusa, Eloro e villa del Tellaro – è la prima di una serie che vedrà tornare alla fruizione siti considerati di minore importanza ma ricchi di suggestione e bellezza. Dopo quella del tempio di Zeus, avvenuta grazie all’opera di associazioni di volontari e ai progetti didattici in corso con l’università di Catania, è intenzione del parco venire incontro alla richiesta dei numerosi turisti e degli stessi siracusani, con la riapertura di altri monumenti di Siracusa e della provincia, primo tra tutti il castello Eurialo”.

Hai letto questi articoli?
Articolo PrecedenteProssimo Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le vie dei Tesori News

Send this to a friend