video

Tag

La Villa Romana del Casale festeggia 25 anni tra i tesori dell’Unesco

Pubblicato l’elenco dei progetti ammessi al finanziamento con fondi provenienti dal Pnrr per la valorizzazione di un patrimonio edilizio per lo più degradato e spesso poco accessibile

Le Vie dei Tesori, bilancio finale della sedicesima edizione

Le Vie dei Tesori supera le 250 mila presenze nell'edizione 2022. Palermo sfiora i 166 mila visitatori e Catania sale e supera i 16 mila: sono numeri che portano indietro il calendario agli anni prima della pandemia. Complessivamente registrato un incremento di visite del 23 per cento rispetto all’anno scorso. Il bilancio finale della manifestazione è stato tracciato a Palazzo Comitini, sede della Città Metropolitana di Palermo, alla presenta di tutti i partecipanti e i partner pubblici e privati della manifestazione.

Le Vie dei Tesori 2022, i volti del festival

Si chiude la sedicesima edizione del festival Le Vie dei Tesori con numeri da pre pandemia: superate le 250mila presenze

Le Vie dei Tesori si presenta ai Paesi del Mediterraneo

Allo Steri si è svolto un Forum sulle strategie di valorizzazione dei beni culturali organizzato dalla Fondazione insieme all’Università di Palermo. Presenti realtà associative di Albania, Algeria, Egitto, Giordania, Libano, Palestina e Turchia

Cuoche combattenti, se la cucina sconfigge gli abusi

Dietro al progetto c’è Nicoletta Cosentino. Da donna vittima di abusi è diventata un’imprenditrice, grazie al percorso intrapreso al Centro antiviolenza Le Onde di Palermo

Calatafimi Segesta, torna a risuonare l’orologio della Madrice

Completato il restauro dell’antico orologio e della campana della Matrice, progetto del Comune di Calatafimi Segesta, uno dei due vincitori del Premio Borghi dei Tesori, al fianco dell’associazione Cap 96010 che sta recuperando i vecchi magazzini del porto di Portopalo di Capo Passero

Il Genio, nume laico di Palermo

Il Genio, il nume tutelare laico di Palermo, simbolo di forza, ingegno e creatività. Disperso nella città, come frantumato tra affreschi, statue, angoli e icone: ritrovarlo e riscoprirlo è quasi un dovere. E a lui è dedicata l’edizione primaverile del Festival Le Vie dei Tesori, organizzata congiuntamente dalla Fondazione Le Vie dei Tesori e dall’Università di Palermo, che si svolge nei tre weekend dal 21 maggio al 5 giugno

Ferdinandea, l’isola che beffò i potenti

Un lembo di terra emerso dal mare, che sparisce pochi mesi dopo, beffando i potenti che lo rivendicavano. Il vicepresidente dell’associazione Amici delle Vie dei Tesori, Marco Coico, ripercorre la storia della mitica Isola Ferdinandea, apparsa nel 1831 tra Sciacca e Pantelleria, in seguito all’eruzione del vulcano sottomarino Empedocle. Un racconto che ha ispirato il nostro Festival Ferdinandea a Sciacca, tre weekend dal 26 marzo al 10 aprile, tra visite, passeggiate, esperienze, mostre e videomapping.

Un drone in volo sulle Vie dei Tesori

Che succede se un drone sorvola i luoghi delle Vie dei Tesori a Palermo, curiosando tra palazzi, chiese, terrazze, aeroclub? Tanta magia in un video con cui vi auguriamo buone feste e un anno pieno di bellezza e di scoperta

Restaurata la Tavola matematica della Casina Cinese

di RedazioneSotto è un ingegnoso rompicapo di corde, carrucole, pesi e meccanismi di legno; sopra un piccolo palcoscenico dove piatti e portate appaiono e...

Must-read

Si vota per il concorso Art Bonus 2023: ecco i progetti siciliani in gara

Si potrà scegliere tra i beneficiari dei fondi donati dai mecenati a sostegno della cultura. Nell’Isola selezionati gli interventi per il Teatro Greco di Siracusa, il Massimo di Palermo e l’Accademia Filarmonica di Messina

Palermo, Sorgenti del Gabriele

Un piacevole senso di frescura e il gorgoglio dell’acqua accolgono il visitatore che, a Palermo,  raggiunge le sorgenti naturali ai piedi della “conigliera”, oggi...

Acireale, una mostra racchiude le opere dei Gagini nel territorio etneo

Nel Palazzo Comunale un percorso espositivo che unisce Sicilia, Calabria e Bissone, terra di origine di Domenico Gagini, capostipite della famiglia di artisti e protagonista di un “approdo” che favorì l'interscambio tra sperimentazioni d'arte nel Rinascimento
spot_img