Sulle tracce dei Normanni a Mazara

Un antico privilegio concesso a re Ruggiero per la liberazione dagli Arabi avrebbe consentito ai re di Sicilia di disporre di tutta la materia ecclesiastica dell’Isola. Tra reading e musica nella sala degli Argenti del museo diocesano si fa un viaggio nella storia

di Redazione

Un percorso serale tra l’arte, la fede e la storia, nell’anniversario della creazione di un istituto singolare, la “Legazia apostolica”: questa sera, a Mazara del Vallo, alle 21.30, da piazza Repubblica, sarà possibile visitare il museo diocesano e scoprire le tracce delle imprese normanne in Sicilia tra reading e musica. L’iniziativa, intitolata “Letture Normanne”, è promossa dall’associazione BcSicilia, in collaborazione con il museo diocesano e con il patrocinio dell’assessorato regionale ai Beni culturali.

I re di Sicilia con l’istituto della “Legazia apostolica”, si sono ritenuti legati del pontefice, basando questo diritto su una bolla di Urbano II del 1098, confermata da Pasquale II nel 1117. Un privilegio concesso dal papa per i meriti di Ruggiero I dovuti alla liberazione della Sicilia dagli Arabi e che avrebbe consentito ai re di Sicilia di disporre di tutta la materia ecclesiastica dell’Isola.

“Gli anni 2017-2018 costituiscono un importante anniversario per la Sicilia normanna – spiega Francesca Paola Massara, direttore del museo – per questo abbiamo deciso di valorizzare monumenti e testimonianze nella diocesi di Mazara attraverso una serie di iniziative. Questa sera le Letture normanne si svolgerano nello splendore della sala degli Argenti del museo, con la presentazione di importanti restauri”. Per informazioni telefonare al numero 0923902781 o scrivere all’indirizzo e mail: ced@diocesimazara.it

Un antico privilegio concesso a re Ruggiero per la liberazione dagli Arabi avrebbe consentito ai re di Sicilia di disporre di tutta la materia ecclesiastica dell’Isola. Tra reading e musica nella sala degli Argenti si fa un viaggio nella storia

di Redazione

Un percorso serale tra l’arte, la fede e la storia, nell’anniversario della creazione di un istituto singolare, la “Legazia apostolica”: questa sera, a Mazara del Vallo, alle 21.30, da piazza Repubblica, sarà possibile visitare il museo diocesano e scoprire le tracce delle imprese normanne in Sicilia tra reading e musica. L’iniziativa, intitolata “Letture Normanne”, è promossa dall’associazione BcSicilia, in collaborazione con il museo diocesano e con il patrocinio dell’assessorato regionale ai Beni culturali.

I re di Sicilia con l’istituto della “Legazia apostolica”, si sono ritenuti legati del pontefice, basando questo diritto su una bolla di Urbano II del 1098, confermata da Pasquale II nel 1117. Un privilegio concesso dal papa per i meriti di Ruggiero I dovuti alla liberazione della Sicilia dagli Arabi e che avrebbe consentito ai re di Sicilia di disporre di tutta la materia ecclesiastica dell’Isola.

“Gli anni 2017-2018 costituiscono un importante anniversario per la Sicilia normanna – spiega Francesca Paola Massara, direttore del museo – per questo abbiamo deciso di valorizzare monumenti e testimonianze nella diocesi di Mazara attraverso una serie di iniziative. Questa sera le Letture normanne si svolgerano nello splendore della sala degli Argenti del museo, con la presentazione di importanti restauri”. Per informazioni telefonare al numero 0923902781 o scrivere all’indirizzo e mail: ced@diocesimazara.it

Hai letto questi articoli?
Articolo PrecedenteProssimo Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le vie dei Tesori News

Send this to a friend