“Storie in transito”, racconti di artisti e migranti

Una performance di narrazione, preceduta da un workshop, sarà realizzata, sabato 29 settembre, al Museo delle marionette di Palermo

di Redazione

Artisti e migranti insieme per realizzare una performance di narrazione. Anche quest’anno il Museo internazionale delle marionette “Antonio Pasqualino” di Palermo, collabora al progetto “Stories in Transit / Storie in transito”, giunto alla quinta edizione, di cui ospiterà alcune delle giornate del workshop “Stories in Transit V. Scrittrici, cantastorie”.

Registi di film di animazione, musicisti e artisti internazionali lavoreranno con un gruppo di studenti migranti e rifugiati del Cpia Palermo 1 (Centro provinciale dell’istruzione per gli adulti) alla realizzazione di una performance di narrazione che si terrà sabato 29 settembre al Museo delle marionette alle 16, “Papulansipula: passeggiata fisbesca / See-saw: A Storytelling Stroll”.

Tre saranno le storie e i nuovi artisti palermitani che animeranno il pomeriggio: “Uno per te, uno per me” con i Giocatori di Sogni; “Il vecchio e il serpente” con I Cantastorie del Genio di Palermo e “Il cacciatore e il figlio del re” con I Cineanimatori dell’immaginario.

Il Museo ospiterà il workshop mercoledì 26, con appuntamento alle 16.30 all’ingresso del Giardino Garibaldi, in piazza Marina e passeggiata al Museo delle marionette. Sabato pomeriggio dalle 16 prevista la performance finale.

Una performance di narrazione, preceduta da un workshop, sarà realizzata, sabato 29 settembre, al Museo delle marionette di Palermo

di Redazione

Artisti e migranti insieme per realizzare una performance di narrazione. Anche quest’anno il Museo internazionale delle marionette “Antonio Pasqualino” di Palermo, collabora al progetto “Stories in Transit / Storie in transito”, giunto alla quinta edizione, di cui ospiterà alcune delle giornate del workshop “Stories in Transit V. Scrittrici, cantastorie”.

Registi di film di animazione, musicisti e artisti internazionali lavoreranno con un gruppo di studenti migranti e rifugiati del Cpia Palermo 1 (Centro provinciale dell’istruzione per gli adulti) alla realizzazione di una performance di narrazione che si terrà sabato 29 settembre al Museo delle marionette alle 16, “Papulansipula: passeggiata fisbesca / See-saw: A Storytelling Stroll”.

Tre saranno le storie e i nuovi artisti palermitani che animeranno il pomeriggio: “Uno per te, uno per me” con i Giocatori di Sogni; “Il vecchio e il serpente” con I Cantastorie del Genio di Palermo e “Il cacciatore e il figlio del re” con I Cineanimatori dell’immaginario.

Il Museo ospiterà il workshop mercoledì 26, con appuntamento alle 16.30 all’ingresso del Giardino Garibaldi, in piazza Marina e passeggiata al Museo delle marionette. Sabato pomeriggio dalle 16 prevista la performance finale.

Condividi
Tags

In evidenza

Tornano i laboratori gratuiti di Mimmo Cuticchio, seconda tappa allo Stand Florio

In questo nuovo appuntamento si apprendono i primi rudimenti dell'arte dei Pupi, incrociando il pensiero dello scrittore Gianni Rodari

Le Vie dei Tesori al via a Palermo, ecco il meglio del primo weekend

Apre per la prima volta al pubblico Porta Nuova, si entra nel carcere Ucciardone e nell’aula bunker con i cronisti che seguirono il maxiprocesso, si scopre il Gasometro, ma anche tre chiese inedite con le loro storie. Tante passeggiate e visite teatralizzate tra nobili dame e cortigiane

Mazara del Vallo raccontata in un libro tra immagini e parole

Scorci, riti e tradizioni della città trapanese in un volume di Giovanni Franco e Nicola Cristaldi. Dai vicoli della Casbah al mercato del pesce, dalle spiagge ritrovate alle chiese

Ultimi articoli

Le Vie dei Tesori svelano Palermo, tutto il meglio del secondo weekend

Aprono la Banca d’Italia, le sorgenti del Gabriele e i serbatoi di San Ciro, la Specola astronomica, il Convitto Nazionale e la caserma Ruggero Settimo. Rivivono Margheritina nel rifugio Bombace e Margherita Biondo in una tela

Tornano i laboratori gratuiti di Mimmo Cuticchio, seconda tappa allo Stand Florio

In questo nuovo appuntamento si apprendono i primi rudimenti dell'arte dei Pupi, incrociando il pensiero dello scrittore Gianni Rodari

Le Vie dei Tesori sfiora trentamila visite nel primo weekend di ottobre

Ricco fine settimana del festival in dieci città. Palermo arriva quasi a 19mila visitatori mentre le altre insieme superano i 10mila. Santa Caterina il luogo più amato nel capoluogo, seguita dal Politeama. Il lavatoio medievale di Cefalù supera i 500 visitatori. In tanti anche a Trapani e Termini Imerese che hanno aggiunto due giorni in più

Articoli correlati