Riapre dopo quattro mesi il Teatro Antico di Taormina

Conclusi i lavori alla rete elettrica, tornerà fruibile in sicurezza da lunedì 8 marzo, uno dei siti più visitati d’Italia prima della pandemia

di Redazione

Prima della pandemia era fra i primi sette siti più visitati d’Italia, insieme alla Valle dei Templi di Agrigento. Dopo quattro mesi di chiusura imposta dalle misure anti-Covid, riaprirà la sua monumentale cavea il Teatro Antico di Taormina. Una riapertura dall’importante valore simbolico, perché – per una curiosa coincidenza – cade a un anno dall’avvio del pesante lockdown nazionale. L’appuntamento è per lunedì 8 marzo alle 17.

Il Teatro Antico

A consentire l’apertura – fanno sapere dal Parco archeologico Naxos-Taormina – è la conclusione, in queste ore, dei lavori straordinari di E-Distribuzione, la società del gruppo Enel che gestisce la rete elettrica a media e bassa tensione, per la nuova cabina elettrica, attivata lo scorso 2 marzo e che opererà a servizio del sito monumentale e dell’area urbana circostante. In occasione della riapertura, con la direttrice del Parco, Gabriella Tigano, saranno presenti l’assessore regionale ai Beni culturali, Alberto Samonà, e il sindaco di Taormina, Mario Bolognari.

Visitatori al Teatro Antico di Taormina

Per consentire il rifacimento della pavimentazione all’ingresso di via Teatro Greco, i visitatori potranno accedere all’area monumentale da via Bagnoli Croce, percorrendo lungo i fianchi della collina il cosiddetto “Sentiero di Goethe”, itinerario panoramico immerso nel verde che, già all’epoca del Grand Tour del Settecento, conduceva i viaggiatori stranieri alla spettacolare scoperta del grande teatro. Attualmente l’ingresso di via Bagnoli Croce viene aperto solo in alta stagione per alleggerire la pressione dei flussi di visitatori nell’ingresso principale di via Teatro Greco, oltre che per offrire un’altra esperienza di visita al sito.

Visite all’Isola Bella

Conclusi i lavori di pavimentazione, alcuni a cura del Parco archeologico, altri di E-Distribuzione, per ripristinare le condizioni precedenti all’intervento, l’accesso al sito tornerà quello usuale. A meno di condizioni meteo avverse che possano rallentare il cronoprogramma, i lavori saranno definitivamente conclusi entro la fine di marzo. Resta chiuso per alcuni mesi, invece, il sito di Isola Bella per lavori di manutenzione straordinaria che, alla loro conclusione, restituiranno ai visitatori la fruizione di alcuni ambienti ad oggi inaccessibili per ragioni di sicurezza.

Il Teatro Antico potrà essere visitato dal lunedì a venerdì, dalle 9 alle 17, mentre il Mafra, il Museo archeologico di Francavilla, gli stessi giorni, ma dalle 10 alle 18, con ingresso gratuito. Confermate al Mafra le visite guidate, gratis, con l’archeologa del parco, Maria Grazia Vanaria, il mercoledì, alle 10.30 e alle 14.30. Per informazioni www.parconaxostaormina.com.

(La foto grande in alto è di Saro Laganà)

Articolo PrecedenteProssimo Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le Vie dei Tesori News

Send this to a friend