Restauro in vista per gli arazzi fiamminghi di Marsala

Pronto un bando per la manutenzione delle otto opere tessili del XVI secolo custodite nella Chiesa Madre

di Marco Russo

Torneranno a splendere gli arazzi fiamminghi custoditi nella Chiesa Madre di Marsala. La Soprintendenza dei Beni culturali di Trapani, nell’ambito del Fondo Sviluppo e Coesione 2014-2020 del Patto per il Sud, ha pubblicato un bando per il restauro delle preziose opere, donate alla città, alla fine del ‘500, dal vescovo di Messina, Antonio Lombardo, a condizione che rimanessero sempre all’interno della chiesa.

Il Museo degli Arazzi

L’intervento, approvato dal Dipartimento dei Beni Culturali e dell’Identità siciliana, mira all’individuazione di 20 operatori economici, abilitati a operare sulla piattaforma del Mercato elettronico della pubblica amministrazione, da invitare alla procedura negoziata per l’appalto della manutenzione straordinaria delle opere custodite nel Museo degli Arazzi. L’importo complessivo dell’appalto è di 155.700 euro e il criterio di aggiudicazione è il minor prezzo.

Chiesa Madre di Marsala

Il museo custodisce otto arazzi fiamminghi del XVI secolo che narrano episodi storici della guerra giudaico-romana, della quale danno notizia Tacito e Giuseppe Flavio. In particolare fanno riferimento a scene delle campagne militari di Vespasiano contro i giudei. Per quasi quattro secoli gli arazzi non furono mai esposti se non in rarissime occasioni. Nel XIX secolo, addirittura, un arciprete cercò di venderli. Solo dal 1984 sono visibili nel piccolo museo, attiguo all’abside della Matrice. Dopo un restauro fatto a Firenze tra il 1965 e il 1979, è stato individuato nel pittore fiammingo Peeter Kempeneer (meglio conosciuto come Pietro Campana) l’autore degli arazzi, realizzati nella bottega di Cornelis Tons a Bruxelles. In lana e seta, sono stati eseguiti con una perfetta padronanza tecnica, una cura scrupolosa dei particolari e delle espressioni dei personaggi.

Il Museo degli Arazzi sarà uno dei luoghi della prossima edizione del Festival Le Vie dei Tesori, che quest’anno farà tappa per la prima volta anche a Marsala, con venti siti tutti da scoprire (qui tutti i luoghi). Si potrà visitare nei tre weekend del Festival, dal 13 al 29 settembre. Per prenotare i ticket basta cliccare qui.

Hai letto questi articoli?
Articolo PrecedenteProssimo Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le vie dei Tesori News

Send this to a friend