Premio Migrarti 2018, vince l’associazione Babel Crew

La manifestazione, che si è svolta nel capoluogo siciliano dal 23 al 25 novembre, ha visto trionfare il progetto Amunì 2.0-Volver. Menzione speciale ad Animali Celesti Teatro d’Arte Civile

di Marco Russo

Si è chiuso all’Ecomuseo del Mare di Palermo, il Premio MigrArti 2018, promosso dal Mibac, che ha coinvolto le comunità di immigrati stabilmente residenti in Italia, con particolare attenzione ai giovani di seconda generazione.

La manifestazione, che si è svolta nel capoluogo siciliano dal 23 al 25 novembre, ha visto trionfare il progetto Amunì 2.0-Volver dell’Associazione palermitana Babel Crew. La menzione speciale è andata all’associazione Animali Celesti Teatro d’Arte Civile per Il “Sigillo”.

La giurita composta da Paolo Masini, Alessandro Pontremoli e Mauro Valeri ha così spiegato le motivazioni del premio: “Il Premio Migrarti 2018 allo spettacolo Volver per la sapienza drammaturgica che fonde in modo originale i processi laboratoriali in un lavoro compiuto; per il coinvolgimento pieno dei ragazzi di seconda generazione, guidati con profitto all’interno dell’esperienza teatrale; per l’efficacia dell’azione formativa attoriale e la compiutezza del prodotto artistico”.

Lo spettacolo “ll Sigillo”, invece, – secondo la giuria – “presenta una ricchezza di linguaggi artistici e mostra un percorso di teatro sociale esemplare, in grado di coinvolgere in un’azione etica ed artistica ad un tempo un gran numero di partecipanti con particolare attenzione ai ragazzi di seconda generazione”.

Degli altri spettacoli la giuria ha segnalato: “Per il concerto Maqeda la qualità artistica del prodotto musicale; per gli spettacoli: “Discrimigrazioni” e “Dimmi Ep” la grande capacità di valorizzazione dei ragazzi e delle ragazze di seconda generazione”. Alla cerimonia di premiazione rrano presenti il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, l’assessore alla Cultura, Andrea Cusumano, la giuria del premio e l’attore Jonis Bascir.

L’edizione palermitana del Premio MigrArti sarà l’ultima così come ha spiegato l’ideatore Paolo Masini: “Il progetto MigrArti così come lo abbiamo portato avanti in questi anni si chiude con questa edizione, poiché non verrà più finanziato dal Ministero. Siamo comunque in contatto con associazioni, organizzazioni e altre realtà per assicurare un futuro a questa manifestazione che a nostro avviso arricchisce il patrimonio culturale nazionale”.

“Noi crediamo che debbano essere le culture il riferimento di ogni città, – ha dichiarato il sindaco Orlando – cosi come abbiamo già predisposto che il Capodanno, e l’inizio del nuovo anno, sarà dedicato alle culture. Palermo è una città razzista perchè qui noi difendiamo strenuamente l’unica razza che esiste e cioè quella umana, e ci battiamo contro i nazisti cioè contro quelli che distinguono secondo le razze”.

Il Premio MigrArti Spettacolo 2018 fa parte del cartellone ufficiale di Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018; l’organizzazione della manifestazione è stata curata dell’associazione “La Coccinella onlus”.

La manifestazione, che si è svolta nel capoluogo siciliano dal 23 al 25 novembre, ha visto trionfare il progetto Amunì 2.0-Volver. Menzione speciale ad Animali Celesti Teatro d’Arte Civile

di Marco Russo

Si è chiuso all’Ecomuseo del Mare di Palermo, il Premio MigrArti 2018, promosso dal Mibac, che ha coinvolto le comunità di immigrati stabilmente residenti in Italia, con particolare attenzione ai giovani di seconda generazione.

La manifestazione, che si è svolta nel capoluogo siciliano dal 23 al 25 novembre, ha visto trionfare il progetto Amunì 2.0-Volver dell’Associazione palermitana Babel Crew. La menzione speciale è andata all’associazione Animali Celesti Teatro d’Arte Civile per Il “Sigillo”.

La giurita composta da Paolo Masini, Alessandro Pontremoli e Mauro Valeri ha così spiegato le motivazioni del premio: “Il Premio Migrarti 2018 allo spettacolo Volver per la sapienza drammaturgica che fonde in modo originale i processi laboratoriali in un lavoro compiuto; per il coinvolgimento pieno dei ragazzi di seconda generazione, guidati con profitto all’interno dell’esperienza teatrale; per l’efficacia dell’azione formativa attoriale e la compiutezza del prodotto artistico”.

Lo spettacolo “ll Sigillo”, invece, – secondo la giuria – “presenta una ricchezza di linguaggi artistici e mostra un percorso di teatro sociale esemplare, in grado di coinvolgere in un’azione etica ed artistica ad un tempo un gran numero di partecipanti con particolare attenzione ai ragazzi di seconda generazione”.

Degli altri spettacoli la giuria ha segnalato: “Per il concerto Maqeda la qualità artistica del prodotto musicale; per gli spettacoli: “Discrimigrazioni” e “Dimmi Ep” la grande capacità di valorizzazione dei ragazzi e delle ragazze di seconda generazione”. Alla cerimonia di premiazione rrano presenti il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, l’assessore alla Cultura, Andrea Cusumano, la giuria del premio e l’attore Jonis Bascir.

L’edizione palermitana del Premio MigrArti sarà l’ultima così come ha spiegato l’ideatore Paolo Masini: “Il progetto MigrArti così come lo abbiamo portato avanti in questi anni si chiude con questa edizione, poiché non verrà più finanziato dal Ministero. Siamo comunque in contatto con associazioni, organizzazioni e altre realtà per assicurare un futuro a questa manifestazione che a nostro avviso arricchisce il patrimonio culturale nazionale”.

“Noi crediamo che debbano essere le culture il riferimento di ogni città, – ha dichiarato il sindaco Orlando – cosi come abbiamo già predisposto che il Capodanno, e l’inizio del nuovo anno, sarà dedicato alle culture. Palermo è una città razzista perchè qui noi difendiamo strenuamente l’unica razza che esiste e cioè quella umana, e ci battiamo contro i nazisti cioè contro quelli che distinguono secondo le razze”.

Il Premio MigrArti Spettacolo 2018 fa parte del cartellone ufficiale di Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018; l’organizzazione della manifestazione è stata curata dell’associazione “La Coccinella onlus”.

Hai letto questi articoli?
Articolo PrecedenteProssimo Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le vie dei Tesori News

Send this to a friend