Performance tra danza e musica sulle orme di Jung

In scena al Teatro Mediterraneo Occupato di Palermo uno spettacolo diretto e interpretato dalla danzatrice e coreografa Mara Rubino e dal musicista Benedetto Basile

di Redazione

Un’azione-studio sul corpo, il cui sviluppo ripercorre la forma mandalica, liberamente ispirato al Libro Rosso di Jung, ma anche un viaggio onirico, un cammino interiore alla scoperta del sé più profondo. C’è tutto questo ne “Il mio corpo fiorisce da ogni vena”, spettacolo di danza e musica, diretto, realizzato e interpretato dalla danzatrice e coreografa Mara Rubino e dal musicista Benedetto Basile, che andrà in scena, come anteprima, sabato 6 aprile alle 21 al Tmo Teatro Mediterraneo Occupato, a Palermo.

Si tratta di un’azione performativa site specific, che indaga il corpo come forma in cui l’io si manifesta, una forma non scelta consapevolmente, nel quale l’io stesso si trasforma continuamente. Corpo, attraverso il quale l’io conosce, percepisce, si definisce: uno slancio verso la libertà dell’essere la propria coscienza.

“Attraverso l’osservazione di se stessi, – si legge in una nota sullo spettacolo – si scoprono mondi di opposizioni espresse nel conflitto danzato delle parti del corpo che subisce una disgregazione della forma, che nel processo di trasformazione alchemica, riportata anche da Jung, corrisponde al primo stadio dell’evoluzione, la cosiddetta Nigredo. Questa crisi, la perdita di ogni riferimento, dà luogo alla morte di tutto ciò che era e il corpo si trasforma, si purifica, attraverso un flusso di visioni e suoni che corrisponde nella visione alchemica alla fase dell’Albedo. Il corpo si esprime attraverso l’immaginazione attiva nel movimento danzato, un dialogo continuo con la musica che intesse nuovi propositi, suggerisce, come la figura di un mago, strumenti nuovi per indagare e divenire in sé”.

Le musiche originali sono di Benedetto Basile, i costumi di Ricchezza Falcone, le luci a cura di Claudia Borgia. Ingresso con contributo di 7 euro. Per info e prenotazioni scrivere a info@tmopalermo.it.

In scena al Teatro Mediterraneo Occupato di Palermo uno spettacolo diretto e interpretato dalla danzatrice e coreografa Mara Rubino e dal musicista Benedetto Basile

di Redazione

Un’azione-studio sul corpo, il cui sviluppo ripercorre la forma mandalica, liberamente ispirato al Libro Rosso di Jung, ma anche un viaggio onirico, un cammino interiore alla scoperta del sé più profondo. C’è tutto questo ne “Il mio corpo fiorisce da ogni vena”, spettacolo di danza e musica, diretto, realizzato e interpretato dalla danzatrice e coreografa Mara Rubino e dal musicista Benedetto Basile, che andrà in scena, come anteprima, sabato 6 aprile alle 21 al Tmo Teatro Mediterraneo Occupato, a Palermo.

Si tratta di un’azione performativa site specific, che indaga il corpo come forma in cui l’io si manifesta, una forma non scelta consapevolmente, nel quale l’io stesso si trasforma continuamente. Corpo, attraverso il quale l’io conosce, percepisce, si definisce: uno slancio verso la libertà dell’essere la propria coscienza.

“Attraverso l’osservazione di se stessi, – si legge in una nota sullo spettacolo – si scoprono mondi di opposizioni espresse nel conflitto danzato delle parti del corpo che subisce una disgregazione della forma, che nel processo di trasformazione alchemica, riportata anche da Jung, corrisponde al primo stadio dell’evoluzione, la cosiddetta Nigredo. Questa crisi, la perdita di ogni riferimento, dà luogo alla morte di tutto ciò che era e il corpo si trasforma, si purifica, attraverso un flusso di visioni e suoni che corrisponde nella visione alchemica alla fase dell’Albedo. Il corpo si esprime attraverso l’immaginazione attiva nel movimento danzato, un dialogo continuo con la musica che intesse nuovi propositi, suggerisce, come la figura di un mago, strumenti nuovi per indagare e divenire in sé”.

Le musiche originali sono di Benedetto Basile, i costumi di Ricchezza Falcone, le luci a cura di Claudia Borgia. Ingresso con contributo di 7 euro. Per info e prenotazioni scrivere a info@tmopalermo.it.

Hai letto questi articoli?
Articolo PrecedenteProssimo Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le vie dei Tesori News

Send this to a friend