Peppe Servillo reinventa la canzone classica napoletana

Concerto-spettacolo del Luglio Musicale Trapanese, nell’area archeologica Baglio Anselmi di Marsala. Il cantante e attore sarà in scena con i Solis String Quartet

di Redazione

Una serata di musica e teatro, tra gioielli di Marsala. Il Luglio Musicale Trapanese fa tappa a due passi da casa, con un concerto-evento nell’area archeologica Baglio Anselmi. Ospiti d’eccezione saranno Peppe Servillo e i Solis String Quartet, con lo spettacolo “Presentimento”, un omaggio alla canzone classica napoletana. L’appuntamento è fissato per mercoledì 5 settembre alle 21.

A distanza di tre anni da “Spassiunatamente”, che aveva visto per la prima volta Servillo e i Solis String Quartet affrontare I capolavori della tradizione partenopea, questo nuovo spettacolo può essere considerato, a tutti gli effetti, la naturale prosecuzione di un progetto che non smette di spaziare all’interno di un immenso panorama musicale, senza cercare di circoscriverlo a un periodo o a un autore. L’interpretazione teatrale di Peppe Servillo accompagnerà l’andamento cameristico dei violini di Vincenzo Di Donna e Luigi De Maio, della viola di Gerardo Morrone, del cello e chitarra di Antonio Di Francia.

Un evento unico nel suo genere, che propone una lettura raffinata e popolare di un repertorio di classici che vanno da Raffaele Viviani ad E. A. Mario fino a Renato Carosone. “Maruzzella”, “Che t’aggia di”, “Dicitencello vuie”, “O’ Munastero ‘e Santa Chiara”, “Te voglio bene assai”, “Te vurria vasa”, “Guapparia”, “O surdato ‘nnamurato”, “Dove sta Zazà”: sono solo alcuni dei classici che rivivranno nel corso della serata.

Lo spettacolo è organizzato in collaborazione con la Proloco Marsala 2.0, il Polo Regionale di Trapani e Marsala per i siti culturali, l’assessorato dei Beni culturali e dell’Identità siciliana della Regione Siciliana e la sezione di Trapani dell’Archeoclub. Inoltre, per chi parte da Trapani, con il servizio “OperaShuttle”, si potrà assistere al concerto senza bisogno di viaggiare in auto: un bus arriverà a Marsala e tornerà a Trapani alla fine del concerto. Per ulteriori informazioni telefonare allo 092321454 oppure allo 092329290.

Concerto-spettacolo del Luglio Musicale Trapanese, nell’area archeologica Baglio Anselmi di Marsala. Il cantante e attore sarà in scena con i Solis String Quartet

di Redazione

Una serata di musica e teatro, tra gioielli di Marsala. Il Luglio Musicale Trapanese fa tappa a due passi da casa, con un concerto-evento nell’area archeologica Baglio Anselmi. Ospiti d’eccezione saranno Peppe Servillo e i Solis String Quartet, con lo spettacolo “Presentimento”, un omaggio alla canzone classica napoletana. L’appuntamento è fissato per mercoledì 5 settembre alle 21.

A distanza di tre anni da “Spassiunatamente”, che aveva visto per la prima volta Servillo e i Solis String Quartet affrontare I capolavori della tradizione partenopea, questo nuovo spettacolo può essere considerato, a tutti gli effetti, la naturale prosecuzione di un progetto che non smette di spaziare all’interno di un immenso panorama musicale, senza cercare di circoscriverlo a un periodo o a un autore. L’interpretazione teatrale di Peppe Servillo accompagnerà l’andamento cameristico dei violini di Vincenzo Di Donna e Luigi De Maio, della viola di Gerardo Morrone, del cello e chitarra di Antonio Di Francia.

Un evento unico nel suo genere, che propone una lettura raffinata e popolare di un repertorio di classici che vanno da Raffaele Viviani ad E. A. Mario fino a Renato Carosone. “Maruzzella”, “Che t’aggia di”, “Dicitencello vuie”, “O’ Munastero ‘e Santa Chiara”, “Te voglio bene assai”, “Te vurria vasa”, “Guapparia”, “O surdato ‘nnamurato”, “Dove sta Zazà”: sono solo alcuni dei classici che rivivranno nel corso della serata.

Lo spettacolo è organizzato in collaborazione con la Proloco Marsala 2.0, il Polo Regionale di Trapani e Marsala per i siti culturali, l’assessorato dei Beni culturali e dell’Identità siciliana della Regione Siciliana e la sezione di Trapani dell’Archeoclub. Inoltre, per chi parte da Trapani, con il servizio “OperaShuttle”, si potrà assistere al concerto senza bisogno di viaggiare in auto: un bus arriverà a Marsala e tornerà a Trapani alla fine del concerto. Per ulteriori informazioni telefonare allo 092321454 oppure allo 092329290.

Condividi
Tags

In evidenza

Le Vie dei Tesori al via a Palermo, ecco il meglio del primo weekend

Apre per la prima volta al pubblico Porta Nuova, si entra nel carcere Ucciardone e nell’aula bunker con i cronisti che seguirono il maxiprocesso, si scopre il Gasometro, ma anche tre chiese inedite con le loro storie. Tante passeggiate e visite teatralizzate tra nobili dame e cortigiane

Il Duomo di notte, antiche cave e botteghe storiche: Le Vie dei Tesori torna a Ragusa

Quinta edizione del festival nella città barocca. Aprono undici luoghi straordinari, chiese e la cava dei “pirriaturi”, poi due passeggiate e sei esperienze. Si parteciperà ad un viaggio nella musica corale nei secoli e si seguirà il lavoro di ceramisti e pittori di carretti

Porta Nuova presa d’assalto dal popolo delle Vie dei Tesori

Porta Nuova apre per la prima volta in occasione della sedicesima edizione del festival Le Vie dei Tesori a Palermo. Già nel primo weekend tanti visitatori hanno salito gli ottanta alti gradini che dal piano di Palazzo Reale conducono fino al corridoio scoperto di collegamento tra la residenza normanna e la Porta costruita nel 1460, riedificata un secolo dopo dal viceré di Sicilia Marcantonio Colonna per celebrare l’arrivo di Carlo V

Ultimi articoli

Tornano i laboratori gratuiti di Mimmo Cuticchio, seconda tappa allo Stand Florio

In questo nuovo appuntamento si apprendono i primi rudimenti dell'arte dei Pupi, incrociando il pensiero dello scrittore Gianni Rodari

Le Vie dei Tesori sfiora trentamila visite nel primo weekend di ottobre

Ricco fine settimana del festival in dieci città. Palermo arriva quasi a 19mila visitatori mentre le altre insieme superano i 10mila. Santa Caterina il luogo più amato nel capoluogo, seguita dal Politeama. Il lavatoio medievale di Cefalù supera i 500 visitatori. In tanti anche a Trapani e Termini Imerese che hanno aggiunto due giorni in più

Stefania Blandeburgo si fa in cinque per Le Vie dei Tesori

Sono cinque i personaggi che l'attrice Stefania Blandeburgo interpreta per la sedicesima edizione delle Vie dei Tesori a Palermo: ognuno rivive nei suoi abiti d’epoca, con una storia da raccontare

Articoli correlati