Palazzo Reale reinventato dai fumettisti

Giovani allievi della Scuola del fumetto di Palermo si lasceranno ispirare dalle architetture del monumento normanno, realizzando un’estemporanea nel cortile Maqueda

di Redazione

Giovani fumettisti armati di cavalletto, matite e pennelli sosteranno nel cortile Maqueda del Palazzo Reale di Palermo e interpreteranno liberamente dettagli, angoli e caratteristiche dello storico edificio normanno. Una galleria en plein air quasi fosse una piccola Montmartre in salsa siciliana. L’appuntamento è giovedì 13 giugno dalle 10 alle 13 con l’evento “Palazzo creativo. Il fumetto diventa Reale”. Saranno presenti cinquanta disegnatori della Scuola del Fumetto di Palermo per un’iniziativa promossa dalla Fondazione Federico II e dall’Assemblea regionale siciliana con Grafimated Cartoon.

Nel cortile Maqueda saranno allestite le gigantografie di cinque opere realizzate da fumettisti ex allievi della Scuola del fumetto di Palermo che hanno scelto di interpretare la stanza di Re Ruggero in chiave mistica e fiabesca; la torre Pisana utilizzando la tecnica digitale; la Macrophylla abbracciata al pino che si trovano nei Giardini Reali; e c’è anche chi ha scelto di attingere al passato, rappresentando alcuni scorci interni della torre Pisana come fossero affreschi. Giovani disegnatori che, concluso il percorso alla Scuola del fumetto, vantano oggi collaborazioni per la Walt Disney Company e Pixarcome o con case editrici del settore come Piemme, Soleil, WhiteInk, Graphofeel, Tunuè e Zap.

“Il fumetto parla al lettore con un linguaggio veloce e immediato. Anche se è più difficile per chi lo fa ha, comunque, la forza di scatenare complicità nell’occhio di chi lo guarda e di creare con il lettore un rapporto più personale – dice Gianfranco Miccichè, presidente dell’Ars e della Fondazione Federico II – . Questi artisti hanno il potere di raccontare i fatti con un tratto di matita. Io la considero una magia a tutti gli effetti”.

L’evento sarà condotto e raccontato in diretta Facebook sulla pagina della Fondazione Federico II da Massimo Minutella e avrà dei collegamenti radiofonici e televisivi su Rgs e Tgs curati dal giornalista Salvo La Rosa. “La Grafimated Cartoon che gestisce la Scuola del Fumetto di Palermo è orgogliosa di aver collaborato con la Fondazione Federico II – sottolinea Antonino Pirrotta, amministratore Grafimated Cartoon e condirettore della Scuola del Fumetto Palermo – all’organizzazione di questa giornata dedicata al Fumetto e al Palazzo Reale. Riuscire a raccontare su carta la maestosità e la magnificenza del Castrum Superius attraverso lo sguardo di cinque Fumettisti siciliani è stata una sfida decisamente intrigante ed avvincente”.

Hai letto questi articoli?
Articolo PrecedenteProssimo Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le vie dei Tesori News

Send this to a friend