Nascerà un itinerario geologico lungo la scogliera di Cefalù

Un percorso tematico per la valorizzazione dei fossili sarà realizzato grazie alla collaborazione tra il Comune e il Parco delle Madonie, con la partecipazione dell’Università di Palermo. Saranno installate targhe e codici Qr per informazioni sul sito in tempo reale

di Redazione

La costa di Cefalù

Il sito geopark Unesco del Parco delle Madonie si arricchisce di un nuovo progetto per turisti e cittadini. Dopo l’aggiornamento della rete sentieristica della Rocca di Cefalù nascerà un percorso tematico che aggiunge informazioni e bellezza alla passeggiata già fruibile intorno alla scogliera del fronte nord della cittadina normanna.

Cefalù

L’iniziativa, nata grazie ad una collaborazione tra Comune di Cefalù, Parco delle Madonie e la partecipazione dell’Università di Palermo, è stata annunciata all’interno della giornata nazionale Federparchi che si è svolta nei giorni scorsi.

Nello specifico, si tratta di un progetto tematico che prevede la valorizzazione e l’individuazione di fossili e altri elementi che caratterizzano la storia del sito, che potranno essere apprezzati attraverso targhe esplicative e codici Qr, consentendo agli appassionati di avere notizie in più su ciò che stanno osservando.

Cefalù dalla Rocca (foto Oliver-Bonjoch, Wikipedia)

Il progetto prevede la realizzazione di un percorso didattico didascalico per far scoprire il patrimonio geologico (con le sue implicazioni etno-antropologiche) del territorio cefaludese. Ciò, attraverso la realizzazione di un geosito, ad integrazione dei geositi già individuati all’interno del Madonie Geopark Unesco (come la Rocca di Cefalù), con un percorso a tema rivolto alla fruizione geoturistica del sentiero naturalistico, storico e archeologico del fronte nord della costa cefaludese, che si sviluppa alle spalle della cortina megalitica e abbraccia la costa dal Molo di Piazza Marina a Capo Sant’Antonio.

“Questo progetto – spiega il sindaco Daniele Tumminello – rappresenta un ulteriore arricchimento della passeggiata già esistente lungo la costa, che adesso potrà unire alla bellezza paesaggistica anche elementi di interesse scientifico per i turisti e i cittadini”.

“L’iniziativa – aggiunge il presidente del Parco delle Madonie Angelo Merlino – rientra in un più ampio piano di valorizzazione dei sentieri che rendono unico il nostro territorio. Un piano che tocca i borghi dell’entroterra e che si affaccia sul mare come avverrà sulla scogliera di Cefalù”.

Condividi
Tags

In evidenza

Monete, sigilli e medaglie del Salinas rivivranno in digitale

Presentato il progetto di digitalizzazione della collezione numismatica custodita nel museo archeologico di Palermo. Un patrimonio che, oltre al nucleo greco, comprende pezzi islamici, bizantini e normanni

A lezione di felicità col maestro buddista Tsenshab Serkong Rinpoce

Il giovane lama sarà a Palermo per una tre giorni organizzata dal Centro Muni Gyana, preceduta da una conferenza aperta che si svolgerà ai Cantieri Culturali alla Zisa

Il Duomo di Cefalù si prepara a rinascere, al via i lavori di restauro

Gli interventi finanziati con due milioni di euro dalla Regione Siciliana interesseranno le coperture, gli esterni e gli apparati decorativi del monumento normanno, che è parte del patrimonio Unesco. Le imprese avranno 365 giorni per ultimare le opere

Ultimi articoli

A Lentini è scontro per la gestione di Palazzo Beneventano

Monta la polemica tra il Comune e i privati per l’affidamento dell’ex residenza nobiliare diventata polo culturale. L’amministrazione ha invitato la cooperativa Badia Lost & Found a riconsegnare i locali del bene revocando la concessione

Il Duomo di Cefalù si prepara a rinascere, al via i lavori di restauro

Gli interventi finanziati con due milioni di euro dalla Regione Siciliana interesseranno le coperture, gli esterni e gli apparati decorativi del monumento normanno, che è parte del patrimonio Unesco. Le imprese avranno 365 giorni per ultimare le opere

Svelato il soffitto trecentesco del monastero di Santa Caterina

Nascosto al di sopra della volta della sacrestia, un prezioso tetto ligneo decorato simile a quello dello Steri. Si può ammirare attraverso una app realizzata dall’Università di Palermo. Esposto anche un raro affresco medievale scoperto durante il restauro

Articoli correlati