Mondello diventa pedonale: stop alle auto sul lungomare

Al via la prima fase di pedonalizzazione della borgata marinara di Palermo, da via Teti a via Glauco. Dal 20 luglio il tratto si estenderà fino a piazza Valdesi

di Ruggero Altavilla

Annunciata in più occasioni e attesa da tempo, arriva la pedonalizzazione del lungomare di Mondello. Il provvedimento che rivoluziona la viabilità della borgata marinara di Palermo, ha preso il via ieri, in coincidenza dell’inizio della stagione balneare. In questa prima fase lo stop alle auto ricade nel tratto di via Regina Elena, tra via Teti e via Glauco, mentre dal 20 luglio la pedonalizzazione sarà estesa all’intero lungomare, da via Teti fino a piazza Valdesi.

Aree pedonali e Ztl previste a Mondello

Quattro sono i parcheggi collegati con l’isola pedonale: Galatea, Mongibello, Tolomea, Palinuro e viale Aiace, da dove partono ogni 10 minuti le navette gratuite dell’Amat. La piazza di Mondello sarà Ztl ogni giorno dalle 18 a mezzanotte e sarà accessibile soltanto ai mezzi dei residenti, ospiti di alberghi, clienti di ristoranti e per ragioni legate al carico e scarico merci.

Un tratto di via Regina Elena

Nuove fioriere e panchine arredano la passeggiata, su cui sono divisiti residenti e commercianti. Se c’è chi ha accolto positivamente il provvedimento, credendo che renderà più vivibile il lungomare; c’è chi teme, al contrario, maggiore caos. Presenti ieri fin dalle prime ore del mattino, a coordinare e seguire gli interventi, il vicesindaco, Fabio Giambrone, l’assessore al Verde, Sergio Marino ed il comandante della polizia municipale, Vincenzo Messina. Personal della polizia municipale, dell’Area del Verde, di Amat, Coime e Rap sono intervenuti per rendere operativa l’ordinanza e posizionare i primi elementi di arredo del verde nella zona antistante lo stabilimento.

L’antico stabilimento balneare di Mondello

Oggi pomeriggio – fanno sapere dall’amministrazione comunale – il vicesindaco e l’assessore incontreranno, all’interno dello stabilimento balneare, i vertici della Società ItaloBelga per studiare interventi mirati alla collocazione di elementi di arredo della passeggiata fino alla piazza di Mondello.  “Il cambiamento culturale della città – sottolinea il sindaco, Leoluca Orlando – passa dal fatto che la pedonalizzazione di Mondello è stata costruita in sinergia con i residenti e con gli operatori economici che hanno aiutato l’amministrazione comunale a raggiungere questo obiettivo. Adesso sarà importante testare questi primi giorni per poi estendere la pedonalizzazione fino alla rotonda di Valdesi, sicuri che il provvedimento sarà apprezzato dalla città”.

Mondello

“Finalmente – dichiarano Giambrone e Marino – si parte con una operazione di grande rilievo, attesa da tempo e che renderà Mondello certamente più vivibile ed apprezzata. Un altro passo avanti verso un cambiamento culturale della vita cittadina, nel segno della sostenibilità che ci auguriamo possa diventare patrimonio comune della cittadinanza e quindi valorizzato,difeso e migliorato”. Secondo l’assessore alla Mobilità, Giusto Catania, la pedonalizzazione del lungomare di Mondello “è una scelta strategica in continuità con i processi di vivibilità che hanno contribuito a rendere più ecologica la città negli ultimi anni. L’investimento sulla mobilità sostenibile è irreversibile e il fatto che tra qualche anno Mondello sarà raggiungibile con il tram rappresenta la vera svolta per la borgata marinara”.

Condividi
Tags

In evidenza

Arriva Carnevale: la Sicilia in festa tra carri, musica e maschere

Da Termini Imerese ad Acireale e Sciacca, passando per Avola e Melilli, sono tantissime le città dell’Isola che portano avanti antiche tradizioni, animando piccole e grandi comunità

Si vota per il concorso Art Bonus 2023: ecco i progetti siciliani in gara

Si potrà scegliere tra i beneficiari dei fondi donati dai mecenati a sostegno della cultura. Nell’Isola selezionati gli interventi per il Teatro Greco di Siracusa, il Massimo di Palermo e l’Accademia Filarmonica di Messina

Tutto pronto a Taormina per il restauro della tomba romana La Guardiola

Consegnati i lavori per gli interventi di recupero del monumento sepolcrale all’interno del giardino dell’hotel Villa Fiorita. La sepoltura fa parte di un vasto complesso che risale al Primo secolo dopo Cristo 

Ultimi articoli

Arriva Carnevale: la Sicilia in festa tra carri, musica e maschere

Da Termini Imerese ad Acireale e Sciacca, passando per Avola e Melilli, sono tantissime le città dell’Isola che portano avanti antiche tradizioni, animando piccole e grandi comunità

Tele in cerca d’autore: a Salemi svelato il mistero del “pittore senza opere”

Nella chiesa della Madonna degli Angeli custodita una preziosa pala d’altare dell'artista seicentesco Gabriele Cabrera e Cardona, finora attribuita ad un anonimo. Adesso sono due i dipinti firmati da questo maestro originario di Naro di cui poco si conosce

L’ex “fabbrica della luce” di Palermo diventa bene d’interesse culturale

Il complesso che un tempo ospitava la centrale elettrica Enel di via Cusmano, progettata dall’architetto Salvatore Li Volsi Palmigiano nel 1912, è stata sottoposta a vincolo poiché rappresenta “pregevole esempio di architettura industriale novecentesca legato alla storia della città”

Articoli correlati