Lo spettacolo del volo a Punta Raisi tra le piste e il mare

Con Le Vie dei Tesori un’esperienza da “spotter” sulla terrazza del centro direzionale della Gesap, dove scoprire i segreti dell’aeroporto

di Giulio Giallombardo

Restano in piedi per ore a osservare il via vai degli aerei che atterrano e decollano. Cercano la visuale migliore oltre la rete di protezione degli aeroporti o vanno a caccia di punti di osservazione sui rilievi attorno agli scali. Sono gli “spotter” innamorati del volo, una passione molto diffusa all’estero che da qualche anno è arrivata anche in Italia, sfociando in community, siti internet e blog. All’airport spotting sono ormai dedicate migliaia di guide, con consigli e commenti sugli aeroporti di tutto il mondo, e persino i suggerimenti sui migliori hotel e le camere con la vista più bella sulle piste d’atterraggio.

La terrazza del Centro direzionale

Adesso, un’esperienza da “spotter” si può vivere anche all’aeroporto di Palermo, affacciandosi dalla terrazza del Centro direzionale della Gesap, la società che gestisce lo scalo palermitano. È una delle novità dell’edizione 2020 del festival Le Vie dei Tesori, ormai entrato nel vivo. Ogni sabato e domenica, dalle 10 alle 12, fino all’8 novembre, lo scalo di Punta Raisi apre per la prima volta le porte del Centro direzionale ai visitatori, raccontando la sua storia attraverso filmati e foto d’epoca, fino a svelare i segreti del volo dalla terrazza sulla pista (qui per prenotare).

L’aeroporto dalla terrazza del Centro direzionale

Prima tappa dell’esperienza – che si svolge nel pieno rispetto delle normative anti-Covid – è nella sala convegni dell’edificio, dove viene proiettato un filmato sui lavori di manutenzione delle piste realizzati nel 2017, poi in compagnia del coordinatore operativo security di Gesap, Giovanni Sirchia, si passa dal corridoio dove sono esposte diverse foto storiche dei primi voli, quando si poteva arrivare fino sotto gli aerei prima del decollo. Infine si sale fino alla terrazza, dove con il responsabile dell’Apron management Ugo La Brasca, si approfondiscono gli aspetti tecnici della delicata macchina aeroportuale, i nomi delle piste, i raccordi, le tecniche di atterraggio e di decollo, osservando gli aerei durante il “miracolo” del volo.

Visite all’aeroporto

Sono stati in tanti, tra semplici curiosi e “spotter” appassionati, a raggiungere l’aeroporto nei primi due weekend del festival. “Il bilancio finora è assolutamente positivo, così come le impressioni da parte dei visitatori – fanno sapere dalla Gesap – siamo soddisfatti per questo interesse che si è manifestato e saremo lieti di ripetere questa esperienza con Le Vie dei Tesori anche in futuro, migliorandola e arricchendola ulteriormente”.

Per tutte le informazioni e prenotazioni visitare il sito www.leviedeitesori.com. È attivo, inoltre, il centro informazioni del Festival al numero 0918420000, aperto tutti i giorni dalle 10 alle 18, compresi il sabato e la domenica.

Articolo PrecedenteProssimo Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le Vie dei Tesori News

Send this to a friend