L’estate del Teatro Massimo tra musica e danza

Tanti gli appuntamenti per una stagione itinerante, tra Palermo, il Teatro Antico di Segesta e la partecipazione al prestigioso Festival di Ravello, sulla Costiera Amalfitana

di Redazione

Un’estate che si apre nel segno di Rossini e di Verdi e della danza, con il ritorno in luoghi che sono già stati sede degli appuntamenti estivi del Teatro Massimo di Palermo nella scorsa stagione, consolidando i rapporti istituzionali e le collaborazioni già intessuti; ma anche un’estate che porterà l’Orchestra del Teatro Massimo al prestigioso Festival di Ravello, sulla Costiera Amalfitana, dove è stata invitata a suonare diretta da Gabriele Ferro. Una stagione estiva inoltre che vedrà impegnate tutte le formazioni del Teatro: Orchestra, Coro, Corpo di ballo, senza dimenticare i più giovani, cioè il Coro di voci bianche, la Cantoria e la Massimo Kids Orchestra, per i quali è in previsione anche un fitto calendario di appuntamenti che li vedranno esibirsi a Palermo e in Sicilia.

Chiara Amarù

La stagione estiva del Teatro Massimo si apre sabato 29 giugno alle 20.30 con la Petite Messe solennelle di Gioachino Rossini nel Chiostro della Galleria d’Arte Moderna, sede già l’anno scorso di concerti e dell’opera Don Pasquale. A dirigere la composizione sacra di Rossini sarà il maestro Piero Monti, che dirigerà l’Orchestra e il Coro del Teatro Massimo. I solisti saranno il soprano Shelley Jackson, il mezzosoprano palermitano Chiara Amarù, il tenore Francisco Brito e il basso Emanuele Cordaro.

Particolarmente intenso il primo fine settimana di luglio: sabato 6 luglio alle 21. L’Orchestra e Coro del Teatro Massimo saranno al Teatro antico di Segesta per un Verdi Gala. Sotto la direzione di Alessandro D’Agostini eseguiranno sinfonie e cori dalle opere di Verdi, con pagine famosissime come “Va’ pensiero” da Nabucco, “Patria oppressa” da Macbeth e il coro delle zingarelle da La traviata. Doppio appuntamento la domenica successiva. Domenica 7 luglio alle 21 al Teatro antico di Segesta, il Concerto Kids vedrà la Massimo Kids Orchestra, il Coro di voci bianche e la Cantoria del Teatro Massimo, le formazioni del Teatro Massimo costituite da bambini e ragazzi che comprendono in tutto più di 200 giovanissimi. Sotto la direzione di Michele De Luca eseguiranno un repertorio prevalentemente barocco. Sempre domenica 7, con repliche martedì 9 e venerdì 12 luglio, alle 20.30 nel Chiostro della Galleria d’Arte Moderna, andrà in scena “La Cenerentola” di Gioachino Rossini, diretta dalla bacchetta di Alessandro Cadario, con la regia di Alberto Cavallotti.

Cenerentola, dimora di Don Magnifico – Bozzetto di Christian Lanni

Il Corpo di ballo del Teatro Massimo di Palermo propone, venerdì 19 luglio alle 21.15 al Teatro di Verdura e domenica 21 luglio alle 21 al Teatro antico di Segesta una scelta di coreografie che ne testimoniano la versatilità nel passare dal repertorio classico a quello contemporaneo. Lo spettacolo “Danza d’autore… Bolero” si apre e si chiude con due coreografie di Valerio Longo, Plasma in apertura e Quadro Ravel in conclusione, creazione per il Corpo di ballo del Teatro Massimo presentata in prima assoluta sulle musiche di Ravel del Bolero e di Ma mère l’Oye eseguite dall’Orchestra del Teatro Massimo sotto la direzione di Simon Krečič.

Gabriele Ferro e l’Orchestra del Teatro Massimo

L’estate si conclude per l’Orchestra del Teatro Massimo e il suo direttore musicale Gabriele Ferro con una serata al prestigioso Ravello Festival: al Belvedere di Villa Rufolo, nell’eccezionale scenario di uno dei festival più antichi d’Italia che ha visto esibirsi le orchestre internazionali più affermate, l’Orchestra del Teatro Massimo diretta da Gabriele Ferro è stata invitata a partecipare alla sezione “Orchestra Italia”, che propone molte delle migliori orchestre sinfoniche italiane. Domenica 28 luglio alle 20 al Belvedere di Villa Rufolo l’Orchestra del Teatro Massimo diretta da Gabriele Ferro eseguirà, con il soprano Maida Hundeling e il baritono Thomas Gazheli, la Lyrische Symphonie op. 18 di Zemlinsky, rara pagina che l’Orchestra del Teatro Massimo e Gabriele Ferro avevano già proposto a Palermo per l’inaugurazione della Stagione concertistica 2018, la Sinfonia dall’opera Oceana di Antonio Smareglia e il finale della Salome di Richard Strauss.

Hai letto questi articoli?
Articolo PrecedenteProssimo Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le vie dei Tesori News

Send this to a friend