Le Vie dei Tesori tra natura e storia: tutte le prossime passeggiate

Ce ne sono 21 in vista, tra sabato 27 e domenica 28 ottobre, alcune delle quali già sold out, come il trekking a Ficuzza e il tour a Ballarò. Ma non mancano le alternative per scoprire tanti luoghi poco conosciuti della città

di Redazione

Oasi verdi dietro l’angolo tutte da scoprire o itinerari tra storia, arte e tradizioni nel cuore del centro storico di Palermo. Un ricco weekend è appena trascorso, ma già se ne prepara un altro. Le Vie dei Tesori continuano a stupire, dopo aver collezionato ben 155mila visite nei primi tre fine settimana. Fiore all’occhiello del festival anche le tante passeggiate che arricchiscono il programma.

Ce ne sono 21 in vista per sabato 27 e domenica 28 ottobre, alcune delle quali già sold out, come il trekking a Ficuzza e l’escursione di domenica a Grotta Conza (ci sono però ancora posti per la stessa passeggiata che si farà sabato), tra quelle naturalistiche, e la gettonatissima passeggiata cittadina tra i vicoli di Ballarò.

Partendo dagli itinerari nel verde, da non perdere sabato è la passeggiata a Pizzo Manolfo, da cui si può godere di uno spettacolare panorama in ogni direzione: sul rilievo bassomontano ammantato da folti rimboschimenti, sulle pittoresche creste di Monte Gallo, sulla costa dal Golfo di Palermo al Golfo di Carini e sulla sottostante pianura ormai raggiunta dall’urbanizzazione della città. Sempre sabato alle 19, c’è poi quella a Grotta Conza, vicino alla borgata di Tommaso Natale. Se, invece, volete andare alla scoperta di Monte Pellegrino, partendo dal santuario di Santa Rosalia, l’appuntamento è sempre per sabato alle 10. Le passeggiate verdi si concludono domenica alle 10 alla scoperta di Sferracavallo. Dal Belvedere di Punta Matese, si scenderà verso il mare fino ad incrociare una stradina sterrata, da qui si raggiungerà la scogliera.

Passando, poi, agli itinerari cittadini di sabato 27, si parte alle 10 con un tour guidato dal giornalista Mario Pintagro sulle tracce del fiume Kemonia. Se, invece, volete andare alla scoperta delle antiche botteghe del Cassaro c’è una passeggiata alle 10,30 con partenza davanti alla Cattedrale. Tutti i segreti di via Roma saranno, invece, svelati da Igor Gelarda (appuntamento alle 11 a Sant’Antonino, vicino alla stazione centrale), mentre Claudia Bardi vi porterà alla scoperta delle antiche edicole votive della città. L’itinerario si estenderà da Porta Nuova lungo il Cassaro, toccando i quartieri di Ballarò e della Vucciria, per terminare in piazza Rivoluzione.

C’è poi una passeggiata che parte da piazza Verdi alle 10 e consentirà di scoprire le opere di Pasquale ed Emanuele Civiletti, che si trovano nelle due piazze regine della città di Palermo: piazza Verdi e piazza Castelnuovo. Se preferite, invece, scoprire le porte a mare della Palermo spagnola, potrete farlo, sempre con Igor Gelarda, sabato sera alle 21 con partenza da Porta Nuova. Se volete, poi, spostarvi fuori città, approfittate della visita al Castello di Carini, sulle tracce della Baronessa e di altri misteri.

Passando a domenica 28 ottobre, si comincia alle 9,30 con Silvia Messina che vi svelerà di segreti di Villa Giulia, dove allegorie, elementi simbolici, sottili rimandi a concetti filosofici e alla massoneria, rendono il luogo carico di bellezza e mistero. Chiara Utro vi porterà, invece, alla scoperta della Giudecca, dove un tempo sorgeva quartiere ebraico di Palermo, appuntamento in piazza Bellini alle 9,30. Michele Anselmi, partendo dal Tempietto della musica, alle 10, al Foro Italico, condurrà la seconda parte della passeggiata sulle tracce di Giuseppe Tomasi di Lampedusa. Restando in tema letterario, alle 10,30, da Porta Felice, partirà un itinerario guidato da Emanuele Drago alla scoperta dei luoghi della città citati da autori come Sciascia, Pirandello,Tomasi, Consolo e Levi, tanto per fare alcuni nomi. La Poi la cantautrice Sara Cappello, ci porterà tra i misteri del Capo, mentre un altro mercato, la Vucciria, sarà protagonista di un altro tour, domenica pomeriggio alle 16, a cura di Palermo aperta a tutti, con la guida di Claudia Bardi. La nostra carrellata sulle passeggiate del quarto weekend a Palermo, si conclude con quella tra i tesori dimenticati dell’antica via Del Celso. Appuntamento alle 16 dai Quattro Canti, con Igor Gelarda.

Ce ne sono 21 in vista, tra sabato 27 e domenica 28 ottobre, alcune delle quali già sold out, come il trekking a Ficuzza e il tour a Ballarò. Ma non mancano le alternative per scoprire tanti luoghi poco conosciuti della città

di Redazione

Oasi verdi dietro l’angolo tutte da scoprire o itinerari tra storia, arte e tradizioni nel cuore del centro storico di Palermo. Un ricco weekend è appena trascorso, ma già se ne prepara un altro. Le Vie dei Tesori continuano a stupire, dopo aver collezionato ben 155mila visite nei primi tre fine settimana. Fiore all’occhiello del festival anche le tante passeggiate che arricchiscono il programma.

Ce ne sono 21 in vista per sabato 27 e domenica 28 ottobre, alcune delle quali già sold out, come il trekking a Ficuzza e l’escursione di domenica a Grotta Conza (ci sono però ancora posti per la stessa passeggiata che si farà sabato), tra quelle naturalistiche, e la gettonatissima passeggiata cittadina tra i vicoli di Ballarò.

Partendo dagli itinerari nel verde, da non perdere sabato è la passeggiata a Pizzo Manolfo, da cui si può godere di uno spettacolare panorama in ogni direzione: sul rilievo bassomontano ammantato da folti rimboschimenti, sulle pittoresche creste di Monte Gallo, sulla costa dal Golfo di Palermo al Golfo di Carini e sulla sottostante pianura ormai raggiunta dall’urbanizzazione della città. Sempre sabato alle 19, c’è poi quella a Grotta Conza, vicino alla borgata di Tommaso Natale. Se, invece, volete andare alla scoperta di Monte Pellegrino, partendo dal santuario di Santa Rosalia, l’appuntamento è sempre per sabato alle 10. Le passeggiate verdi si concludono domenica alle 10 alla scoperta di Sferracavallo. Dal Belvedere di Punta Matese, si scenderà verso il mare fino ad incrociare una stradina sterrata, da qui si raggiungerà la scogliera.

Passando, poi, agli itinerari cittadini di sabato 27, si parte alle 10 con un tour guidato dal giornalista Mario Pintagro sulle tracce del fiume Kemonia. Se, invece, volete andare alla scoperta delle antiche botteghe del Cassaro c’è una passeggiata alle 10,30 con partenza davanti alla Cattedrale. Tutti i segreti di via Roma saranno, invece, svelati da Igor Gelarda (appuntamento alle 11 a Sant’Antonino, vicino alla stazione centrale), mentre Claudia Bardi vi porterà alla scoperta delle antiche edicole votive della città. L’itinerario si estenderà da Porta Nuova lungo il Cassaro, toccando i quartieri di Ballarò e della Vucciria, per terminare in piazza Rivoluzione.

C’è poi una passeggiata che parte da piazza Verdi alle 10 e consentirà di scoprire le opere di Pasquale ed Emanuele Civiletti, che si trovano nelle due piazze regine della città di Palermo: piazza Verdi e piazza Castelnuovo. Se preferite, invece, scoprire le porte a mare della Palermo spagnola, potrete farlo, sempre con Igor Gelarda, sabato sera alle 21 con partenza da Porta Nuova. Se volete, poi, spostarvi fuori città, approfittate della visita al Castello di Carini, sulle tracce della Baronessa e di altri misteri.

Passando a domenica 28 ottobre, si comincia alle 9,30 con Silvia Messina che vi svelerà di segreti di Villa Giulia, dove allegorie, elementi simbolici, sottili rimandi a concetti filosofici e alla massoneria, rendono il luogo carico di bellezza e mistero. Chiara Utro vi porterà, invece, alla scoperta della Giudecca, dove un tempo sorgeva quartiere ebraico di Palermo, appuntamento in piazza Bellini alle 9,30. Michele Anselmi, partendo dal Tempietto della musica, alle 10, al Foro Italico, condurrà la seconda parte della passeggiata sulle tracce di Giuseppe Tomasi di Lampedusa. Restando in tema letterario, alle 10,30, da Porta Felice, partirà un itinerario guidato da Emanuele Drago alla scoperta dei luoghi della città citati da autori come Sciascia, Pirandello,Tomasi, Consolo e Levi, tanto per fare alcuni nomi. La Poi la cantautrice Sara Cappello, ci porterà tra i misteri del Capo, mentre un altro mercato, la Vucciria, sarà protagonista di un altro tour, domenica pomeriggio alle 16, a cura di Palermo aperta a tutti, con la guida di Claudia Bardi. La nostra carrellata sulle passeggiate del quarto weekend a Palermo, si conclude con quella tra i tesori dimenticati dell’antica via Del Celso. Appuntamento alle 16 dai Quattro Canti, con Igor Gelarda.

Hai letto questi articoli?
Articolo PrecedenteProssimo Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le vie dei Tesori News

Send this to a friend