Sorpresa finale per Le Vie dei Tesori a Palermo: un weekend in più con dieci luoghi “bestseller”

Piccola “coda” del Festival, sabato 6 e domenica 7 novembre, con l’apertura di alcuni dei siti più visitati. In programma anche tre visite teatralizzate, quattro passeggiate e un giro in barca

di Redazione

Sono dieci luoghi che hanno fatto il pieno di presenze e che non tutti sono riusciti a vedere durante il Festival. Dieci luoghi “bestseller” che apriranno le porte per un altro weekend delle Vie dei Tesori, sabato 6 e domenica 7 novembre. È la sorpresa finale del Festival a Palermo, che aggiunge così un altro weekend al suo programma. Alle visite nei dieci luoghi si aggiungeranno anche tre visite teatralizzate, un giro in barca e quattro passeggiate, repliche di tour sempre sold out sui Beati Paoli, i Florio, il Gattopardo, i cavalieri e pellegrini. Comporranno una “coda” novembrina, da prenotare già sul sito del Festival. Per chi ha ancora voglia di scoprire, per chi ha trovato alcuni siti gettonatissimi sempre sold out, per chi vuole ubriacarsi ancora di bellezza.

Serbatoi di San Ciro

In quattro luoghi le visite saranno come di consueto su prenotazione, con la possibilità per i non prenotati di presentarsi sul posti e di entrare solo nel caso restino posti liberi. Sono la Casa Massonica, il “tempio” ricco di simboli dove si riuniscono “i fratelli”(aprirà domenica dalle 10 alle 12 e dalle 14.30 alle 17.30); poi la Casina Cinese, lo sfarzoso buen retiro di Ferdinando e Carolina realizzato secondo il gusto esotico del tempo, che aprirà sabato dalle 10 alle 17.20; e i due amatissimi luoghi legati all’acqua, i serbatoi di San Ciro e le sorgenti del Gabriele, quest’anno sempre sold out, che si potranno visitare sia sabato che domenica dalle 10 alle 16.30.

 

Palazzo Costantino

Negli altri luoghi visite con i coupon senza prenotazione, basterà andare agli ingressi e mettersi in fila per fare la visita: sono l’ex Palazzo dei Valguarnera (sabato e domenica dalle 10 alle 17.20), il complesso di Santa Caterina (due visite diverse alla chiesa sontuosa e al monastero), sabato e domenica dalle 10 alle 17.30. Il sito in assoluto più amato dal pubblico, Palazzo Costantino sarà visitabile con orario continuato, nei due giorni dalle 10 alle 21, e così anche l’appena restaurato palazzo Oneto di Sperlinga, ambedue concessi dal mecenate Roberto Bilotti.

Stefania Blandeburgo a Villa Pottino nei panni di zia Mimmi

Apre le porte la Vignicella della Real Casa dei Matti, il luogo dove è stato allestito un vero e proprio museo sulle esperienze terapeutiche del secolo scorso, aperta sabato e domenica dalle 10 alle 17.30. Infine per Villa Pottino, apertura sabato dalle 10 alle 17, ma si potrà anche seguire la visita teatralizzata (domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 17) quando Stefania Blandeburgo farà rivivere zia Mimmi, l’ultima abitante della dimora (qui per prenotare). L’attrice, inoltre, sabato dalle 20,30 alle 21,50 nelle carceri dello Steri, vestirà i panni di Dulciora Agnello, la gentildonna che sfidò il Sant’Uffizio (qui per prenotare) L’altra visita in costume sarà a palazzo Alliata di Villafranca, domenica alle 17 e alle 18.30 (qui per prenotare).

Le passeggiate delle Vie dei Tesori

Per quel che riguarda le passeggiate, si potrà andare sulle tracce del Gattopardo, tra le due dimore del Principe, sabato alle 10.30; ripercorrere le tappe dei segretissimi Beati Paoli, sabato alle 17; seguire l’antico itinerario dei cavalieri e dei pellegrini, domenica alle 10.15 oppure correre sulle tracce dei Florio, scoprendo come nacque un vero impero economico nella Palermo dell’800: sarà domenica alle 10.30 (qui per prenotare le passeggiate). Ultimi posti disponibili, infine, per un tour in mare a bordo della leggendaria Lisca Bianca per ammirare Palermo dal mare (qui per prenotare).

PODCAST D’AUTORE

Podcast d’autore

“Ascolta un tesoro” è il mantra: soprattutto se ci si affida a undici accademici, storici dell’arte, direttori di musei, studiosi, scrittori che hanno accettato di raccontare il loro tesoro. Non solo notizie, ma anche segreti, aneddoti, curiosità, memorie: ascoltabili senza limiti, si possono acquistare qui. Il sito www.leviedeitesori.com è una miniera dove trovare schede, fotografie, aneddoti e curiosità, sfogliare il magazine e programmare le proprie visite, sempre in modalità 4.0.

Condividi
Tags

In evidenza

Bagheria, Castello San Marco

Tra architettura militare e villa di campagna, Castello San Marco fu edificato nel 1673 attorno a una torre di artiglieria cinquecentesca, come dimora estiva dei...

A Giuliana torna lo sfincione dolce, eccellenza dimenticata da trent’anni

Nel borgo del Palermitano fine settimana all’insegna di una tradizione gastronomica da riscoprire. Previste visite al Castello di Federico II, spettacoli e degustazioni gratuite

Ho scelto il Sud, parla lo chef Pino Cuttaia: “La cucina è il mio ritorno alle origini”

Il cuoco licatese è protagonista del primo video del progetto presentato la scorsa primavera dalla Fondazione Le Vie dei Tesori. Storie di chi è tornato nel Mezzogiorno o di chi ha deciso di restare scommettendo su progetti innovativi

Ultimi articoli

A Mazara cercasi sponsor per restaurare i mosaici romani di San Nicolò Regale

L’amministrazione comunale è alla ricerca di finanziatori per il recupero delle preziose decorazioni musive custodite nella piccola chiesetta normanna. C’è tempo fino al 9 gennaio per rispondere all’appello

Sapori e tradizioni di Kuntisa arrivano nel cuore di Palermo

Mostra mercato con artigiani, aziende e prodotti di Contessa Entellina per tre giorni, dal 9 all'11 dicembre, in piazza Castelnuovo, nel centro del capoluogo. Un'immersione nel territorio del borgo arbëreshe, dove oltre ai vini e all’olio profumato, nascono legumi selezionati, grani antichi, miele, formaggi

A Giuliana torna lo sfincione dolce, eccellenza dimenticata da trent’anni

Nel borgo del Palermitano fine settimana all’insegna di una tradizione gastronomica da riscoprire. Previste visite al Castello di Federico II, spettacoli e degustazioni gratuite

Articoli correlati