La Sicilia alla Borsa mediterranea del turismo archeologico

La Regione è presente alla manifestazione di Paestum con un proprio stand. In programma un convegno sui Parchi e un riconoscimento postumo assegnato a Sebastiano Tusa

di Redazione

Parchi archeologici, musei, gallerie e siti culturali siciliani sono per quattro giorni in vetrina a Paestum, in occasione della Borsa mediterranea del turismo archeologico. La Regione Siciliana, con l’assessorato dei Beni culturali, è presente alla 22esima edizione della manifestazione, che si svolge dal 14 al 17 novembre nel Parco archeologico salernitano. La Regione ha un proprio stand con materiale promo pubblicitario dei siti della cultura siciliana. All’interno dello spazio espositivo vengono proiettati brevi spot che illustrano le attività di parchi archeologici, musei e altre istituzioni culturali dell’Isola.

Uno degli incontri alla Bmta

Uno degli appuntamenti di punta della partecipazione siciliana è in programma oggi alle 16, nella Sala Cerere. Si tratta del convegno “Sicilia archeologica: il sistema dei Parchi” a cura della Regione Siciliana. L’incontro, coordinato da Giuseppe Parello, dirigente del Servizio gestione dei Parchi e siti Unesco del Dipartimento regionale Beni Culturali, vede la partecipazione di Roberto Ferrari, direttore Cultura e Ricerca della Regione Toscana; Marcantonio Ruisi, coordinatore del Master universitario in Economia e Management dei Beni Culturali dell’Università di Palermo; Daniele Manacorda, ordinario di Metodologia della ricerca archeologica all’Università Roma Tre; e Carmelo Briguglio, dell’assessorato regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana.

Lo stand della Sicilia alla Bmta

Spazio anche al ricordo di Sebastiano Tusa, l’archeologo e assessore scomparso lo scorso marzo nel disastro aereo in Etiopia. Il 17 novembre, nella sala Nettuno, conferimento postumo del premio Paestum “Mario Napoli” allo studioso siciliano. La cerimonia è arricchita dalla proiezione del documentario di Folco Quilici “Pantelleria. Un’isola nel tempo: incontro con Sebastiano Tusa”. Quindi, gli interventi di Gianfranco Gazzetti, direttore nazionale dei Gruppi archeologici d’Italia; Rosario Santanastasio, presidente nazionale dell’Archeoclub d’Italia onlus, e Fabio Granata, assessore alla Cultura del Comune di Siracusa. A ritirare il premio Valeria Li Vigni, moglie di Tusa, alla guida della Soprintendenza del Mare della Regione Siciliana.

Al via la 22esima edizione della Bmta

La Borsa mediterranea del turismo archeologico è uno degli eventi più imporanti nel suo genere, sede del primo e più grande salone espositivo al mondo del patrimonio archeologico e di ArcheoVirtual, l’innovativa mostra internazionale di tecnologie multimediali, interattive e virtuali. Luogo di approfondimento e divulgazione di temi dedicati al turismo culturale ed al patrimonio, è occasione di incontro per gli addetti ai lavori, per gli operatori turistici e culturali, per i viaggiatori e per gli appassionati.

Hai letto questi articoli?
Articolo PrecedenteProssimo Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le vie dei Tesori News

Send this to a friend