Giorno e notte con il festival, le passeggiate del weekend

Dall’eleganza dei caffè storici al tour serale a Ballarò. Poi i luoghi dell’inquisizione, le torri d’acqua, la Palermo licenziosa e quella delle antiche botteghe, fino ai misteri del castello di Carini

di Ruggero Altavilla

Un viaggio indietro nel tempo, quando si dava la caccia alle streghe e agli eretici. Poi un altro tra gli splendori dimenticati dell’antica via del Celso. E ancora le suggestioni notturne di Ballarò, le storie e i segreti del quartiere della Loggia e l’eleganza dei caffè storici di Palermo. Poi storie di donne licenziose, le porte a mare di epoca spagnola, le torri d’acqua, la città liberty, fino a un salto fuori porta alla scoperta del castello di Carini. Sono alcune delle passeggiate del terzo weekend de Le Vie dei Tesori, sabato 19 e domenica 20 ottobre, a cui si aggiungono quelle in programma tra le bellezze della natura, da Monte Pellegrino a Grotta Conza fino a Ficuzza, passando dalla storica Villa Trabia.

Finestra dello Steri

Molte sono già sold out come quella sulle tracce dei Beati Paoli e tra i luoghi dei Florio, o ancora l’intrigante tour con delitto, ma per tutte le altre ci sono ancora posti disponibili (qui per scoprire tutte le passeggiate). Potete cominciare, sabato 19 alle 9,30 con la passeggiata guidata da Chiara Utro, che ricostruisce, attraverso suggestioni e antiche testimonianze, il lungo e oscuro periodo in cui anche a Palermo si dava la caccia a streghe ed eretici (qui per prenotare), oppure alle 10 potrete scendere lungo il Cassaro sulle tracce delle botteghe storiche in compagnia di Assunta Lupo di Salvare Palermo (qui per prenotare). Se preferite, alle 10,30 Igor Gelarda vi condurrà tra i segreti dell’antica via del Celso, una delle strade principali della città, oggi completamente dimenticata, che conserva e nasconde invece numerosi ed interessanti reperti e testimonianze del suo antico splendore (qui per prenotare).

Alla scoperta di Ballarò

Ma le passeggiate questo weekend proseguiranno anche sabato sera. Alle 20,30, sempre Igor Gelarda, vi condurrà a Ballarò (qui per prenotare), per raccontare un quartiere visto di notte, quando il mercato è chiuso, le strade silenziose e anche la movida ha presenza inferiore e tratti tipici diversi rispetto a quella di altri mercati centrali come la Vucciria. Invece, se preferite scoprire i tesori del Cassaro, alle 21, Claudia Bardi vi accompagnerà in un tour sulle mille vite di Palermo, dai romani ai normanni, fino agli spagnoli (qui per prenotare).

Il castello di Carini

Domenica, invece, alle 9,30, con Emanuele Drago dell’associazione Siciliando, scoprirete storie e segreti del quartiere della Loggia, una vera e propria carrellata di luoghi, aneddoti, storie e riferimenti letterari in parte conosciuti, ma ai più poco noti (qui per prenotare). Se preferite invece scoprire il volto licenzioso della città, alle 9,30, Chiara Utro vi guiderà tra antichi postriboli e taverne chiassose, oggi scomparsi, che animavano la vita notturna della città (qui per prenotare). Ancora posti disponibili, inoltre, per la passeggiata guidata da Claudia Bardi, alla scoperta della Palermo Liberty, un tour che permetterà di ricostruire quella fase di fulgido splendore culturale grazie all’osservazione di alcune palazzine residenziali e villette (qui per prenotare). Alle 15,30, invece, castelletti e torri d’acqua saranno protagonisti di una passeggiata a cura di Itimed (qui per prenotare), mentre alle 16 ancora Chiara Utro vi condurrà in un tour dedicato ai caffè storici di Palermo, tra arte, gusto e cenacoli letterari (qui per prenotare). Per finire con le passeggiate storiche, alle 17, ammirerete le porte a mare di epoca spagnola (qui per prenotare) oppure, se preferite fara una gita fuori porta, l’associazione culturale Polinnia, alle 16,30 vi svelerà i misteri del Castello di Carini, con un tour anche della piazza centrale e del corso Umberto (qui per prenotare).

Villa Trabia

Tornano anche il prossimo weekend le amate passeggiate naturalistiche de Le Vie dei Tesori. Sabato alle 9 si potrà ancora salire su Monte Pellegrino, percorrendo la Scala Vecchia (qui per prenotare), oppure, domenica alla stessa ora si svolgerà la tradizionale “acchianata”, accompagnata anche da brani antichi che verranno letti o recitati (qui per prenotare). Se preferite restare in centro, sabato e domenica alle 9, col Wwf paseggerete per i viali di Villa Trabia (qui per prenotare sabato e qui domenica). Domenica alle 9 torna la passeggiata alla scoperta del Gorgo di Santa Rosalia, piccolo specchio d’acqua vicino al santuario (qui per prenotare), e alla stessa ora, ci si potrà nuovamente avventurare nella misteriosa Grotta Conza, vicino alla borgata di Tommaso Natale (qui per prenotare). Infine, chi preferisce allontanarsi dalla città, anche questa settimana potrà andare a Ficuzza, tra lecci e sugheri nascosti (qui per prenotare).

Piazza Mondello

Inoltre, per i prossimi weekend si aggiungono al programma del festival nuove passeggiate già prenotabili, insieme ad altre che si ripetono visto il grande successo del primo weekend. Sabato 26 e domenica 27 ottobre Luciana Zarini vi farà scoprire con occhi nuovi Mondello e Valdesi (qui per prenotare la passeggiata di sabato e qui quella di domenica). Poi si ripetono le due passeggiate sui luoghi del Gattopardo guidate da Michele Anselmi, domenica 27 ottobre incrociando le dimore di Giuseppe Tomasi di Lampedusa (qui per prenotare) e domenica 3 novembre tra i luoghi dove Luchino Visconti girò il suo capolavoro cinematografico (qui per prenotare).

Per il programma completo del festival a Palermo cliccare qui. Per restare aggiornati su tutte le iniziative, visite e appuntamenti, visitare il sito www.leviedeitesori.com. È operativo anche il call center allo 0918420104, tutti i giorni dalle 10 alle 18.

Hai letto questi articoli?
Articolo PrecedenteProssimo Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le vie dei Tesori News

Send this to a friend