Fuoriprogramma per Le Vie dei Tesori: Anima Mundi, il videomapping immersivo all’Orto Botanico

Tre lunghi weekend da giovedì 7 a domenica 24 ottobre per l’evento che ha segnato la stagione estiva: una videoproiezione tra le piante secolari nel segno della sostenibilità

di Redazione

Quest’estate ha messo insieme 35mila spettatori affascinati dalle visioni immersive, dalle videoproiezioni che creavano un sogno impalpabile tra le piante secolari all’Orto Botanico di Palermo: è stato il vero evento della stagione estiva, grandi e piccoli hanno seguito il percorso che raccontava la stretta relazione che può esserci tra ambiente e uomo quando avviano un colloquio particolare e reciproco. Il tutto tra animazioni, scenografie, ologrammi e proiezioni con illuminazioni artistiche nel parco immerso nella notte, ma popolato dalle creature di luce protagoniste del racconto, minacciate dalle conseguenze del global warming e del cambiamento climatico.

Un momento del videomapping

“Anima Mundi”, il videomapping nato dalla creatività di Odd Agency, e costruito in collaborazione con il Simua (i Servizi Museali d’Ateneo) e Coopculture, si sarebbe dovuto fermare domenica scorsa: e invece no, entra nella programmazione del festival Le Vie dei Tesori che lo accoglie per tre lunghi weekend (da giovedì a domenica) già dal prossimo 7 ottobre e fino al 24. E per l’occasione è stato anche pensato un biglietto speciale di 10 euro, da acquistare qui.

Anima Mundi all’Orto Botanico

“Per noi di Odd Agency, Le Vie dei Tesori sono sempre state un punto di riferimento, dei veri pionieri che hanno portato la valorizzazione del nostro patrimonio culturale ad un livello altissimo – dice Luca Pintacuda di Odd Agency, unica azienda italiana candidata ai VideoMapping Award che si stanno svolgendo a Lille, in Francia -. È quindi un grande orgoglio, oggi collaborare insieme per la città. E questo nuovo programma ci permette anche di rispondere alle tantissime richieste che ci sono giunte, e continuano ad arrivare, da chi non ha potuto assistere a AnimaMundi: siamo contenti di poterlo offrire ancora alla città e ai turisti”.

L’Aquarium dell’Orto botanico

L’Orto Botanico fa già parte delle esperienze proposte dalle Vie dei Tesori: sabato 16, 23 e 30 ottobre, dalle 20,30 alle 21,30 si potrà partecipare ad una visita guidata alla scoperta dei dieci ettari di verde nel cuore antico della città. E la visita in notturna sarà un’esperienza difficile da dimenticare. Al termine, verrà offerto un calice di vino (qui per prenotare).

Per informazioni su Festival visitare il sito www.leviedeitesori.com o telefonare allo 0918420253, tutti i giorni dalle 10 alle 18.

Condividi
Tags

In evidenza

Le Vie dei Tesori debutta a Alcamo tra castelli, chiese e cisterne arabe

Il festival arriva per la prima volta nella cittadina trapanese nei tre weekend dall’1 al 16 ottobre. Si sale fino al Castello di Calatubo, quasi inaccessibile, e si visita quello dei Conti di Modica. Aprono sette luoghi tra cui chiese, musei, torri e un’antichissima cuba

Capolavori dell’arte rivivono in digitale a Palazzo Reale

Al via Meta Experience con due esempi di cloni: un Satiro danzante d’argento scintillante e un Giovinetto di Mozia in rosso di sapore pop. Poi c’è un opera autentica, il busto di Ottaviano Augusto che si confronta con il suo doppio tecnologico

Le Vie dei Tesori 2022, presentato il festival a Palermo

Presentata la sedicesima edizione del festival Le Vie dei Tesori a Palermo. Oltre 150 tra visite nei luoghi ed esperienze, 90 passeggiate d’autore e 10 fuoriporta. Si potrà salire su Porta Nuova, si entrerà nel carcere Ucciardone e nell’aula bunker che ospitò il maxiprocesso, si scoprirà il Gasometro. Tour in chiese inedite del centro, in luoghi strappati alla mafia e rigenerati con i cittadini. Teatralizzazioni e mostre negli antichi palazzi, sassofoni tra i reperti archeologici, teatro al Castello a mare e un forum internazionale con l’Università.

Ultimi articoli

Dalla Prefettura all’aula bunker fino all’Ucciardone, porte aperte ai tesori della legalità

Tre luoghi normalmente chiusi al pubblico, dove è viva la presenza dello Stato, si potranno visitare in occasione della sedicesima edizione del festival Le Vie dei Tesori, che torna a Palermo dal 30 settembre al 30 ottobre

Le Vie dei Tesori debutta a Alcamo tra castelli, chiese e cisterne arabe

Il festival arriva per la prima volta nella cittadina trapanese nei tre weekend dall’1 al 16 ottobre. Si sale fino al Castello di Calatubo, quasi inaccessibile, e si visita quello dei Conti di Modica. Aprono sette luoghi tra cui chiese, musei, torri e un’antichissima cuba

Le Vie dei Tesori saluta le prime otto città, ecco le passeggiate dell’ultimo weekend

Da Messina a Enna, da Caltanissetta a Trapani e Mazara del Vallo, fino a Termini Imerese, sono tanti gli itinerari in programma per l'ultimo fine settimana del festival di settembre, tra grotte, cripte, antichi villaggi e reperti preistorici

Articoli correlati