Fabio e Chiara, un amore cresciuto tra Le Vie dei Tesori

di Rosaura Bonfardino

Un putto del Serpotta ha folgorato come i dardi di Cupido i loro cuori. Il loro sentimento è cresciuto sotto un affresco del Borremans. I loro sguardi all’insù, affamati di bellezza, si sono incrociati e uniti per sempre. Fabio Valenza e Chiara Raimondi, vincitori del premio visitatori de “Le Vie dei Tesori” con oltre 70 luoghi percorsi nell’Isola nel 2017, continuano il loro viaggio alla scoperta dell’arte e della cultura.

Hanno approfittato subito del primo weekend del festival a Bagheria per varcare la soglia scavata nel tufo colore ocra di Palazzo Butera e camminare tra i dipinti del grande salone dove da un momento all’altro pensi di poter incontrare il principe Branciforti. Non sanno quanti luoghi riusciranno a visitare quest’anno, ma sperano come sempre il più possibile. “Ci colleghiamo ogni giorno sul sito – svelano Fabio e Chiara – per vedere se ci sono nuovi monumenti che ancora non abbiamo visitato. Noi ci siamo conosciuti, sposati e siamo cresciuti con Le Vie dei Tesori”.

Una cosa è certa: torneranno presto mano nella mano in uno dei tesori più belli della nostra terra, il Duomo di Monreale, dove sotto le tessere dorate del Cristo Pantocratore hanno suggellato il loro amore.

Per tutte le informazioni sul festival visitare il sito www.leviedeitesori.com

Articolo PrecedenteProssimo Articolo

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le Vie dei Tesori News

Send this to a friend