Donazione alla Lega Navale Italiana per barche a vela accessibili

UniCredit ha contribuito alla realizzazione del progetto “Una vela senza esclusi”, rivolto a persone con disabilità fisica e psichica, con lezioni teoriche ed esperienziali su imbarcazioni dedicate

di Redazione

Due imbarcazioni Hansa 303 sono state acquistate dalla sezione di Palermo della Lega Navale Italiana per la realizzazione del progetto “Una vela senza esclusi” grazie alla donazione di UniCredit. La Lega Navale di Palermo si dedica, oltre che alla pratica della vela sportiva per i suoi soci e atleti, alla vela come strumento di autonomia, integrazione socio-sportiva e per una migliore qualità di vita di soggetti con disabilità fisiche e psichiche, promuovendo uno stile di vita sano, il rispetto del prossimo, la condivisione di risultati, la collaborazione e la solidarietà.

Sede di Unicredit a Roma

“La donazione di UniCredit – ha sottolineato Salvatore Malandrino, responsabile dell’area Sicilia di UniCredit Italia – è stata resa possibile grazie a UniCreditCard Flexia Etica, collegata ad un progetto etico. La carta etica prevede che il due per mille delle spese effettuate dai clienti vada ad alimentare, senza alcun onere a carico del titolare della carta, uno specifico Fondo le cui disponibilità sono destinate a diverse iniziative e progetti di solidarietà portate avanti da organizzazioni senza scopo di lucro, che si prefiggono obiettivi socialmente utili. Dal 2011 ad oggi, attraverso la nostra carta etica, la banca ha assegnato in Sicilia oltre 1 milione 900mila euro a 180 onlus che operano nell’isola”.

Il progetto “Una vela senza esclusi” prevede giornate di vela per persone con disabilità fisica e psichica con lezioni teoriche ed esperienziali sulle barche a vela Hansa 303 e più in generale l’implemento delle attività paralimpiche in Sicilia per favorire la crescita del movimento paralimpico siciliano. È un progetto della Lega Navale Italiana di Palermo teso a dimostrare che tutti, anche le persone diversamente abili, possono praticare lo sport della vela, con piccoli accorgimenti e con specifiche imbarcazioni. Grazie alla donazione di UniCredit, la Lega Navale Italiana di Palermo ha potuto acquistare ulteriori due imbarcazioni Hansa 303 utilizzate  per la pratica sportiva tesa all’inclusione ed integrazione.

La Cala vista dal Loggiato San Bartolomeo

Il Polo “Oltre le barriere” presso la Cala di Palermo, infatti, è stato la location di diverse giornate promozionali di veladay paralimpiche durante le quali  tanti ragazzi diversamente abili hanno potuto praticare gratuitamente lo sport della vela. Le imbarcazioni Hansa, infatti, sono imbarcazioni di facile utilizzo che permettono un immediato apprendimento in totale sicurezza delle nozioni fondamentali della vela. Sono imbarcazioni cosiddette “open” cioè aperte all’utilizzo sia di diversabili che normodotati che si affrontano e confrontano ad armi pari durante le regate in un clima di assoluto divertimento e serenità.

Le emozioni degli atleti ed istruttori hanno avuto il culmine nella partecipazione al Campionato Mondiale di Vela Paralimpica definito dei record per il numero di atleti e nazioni partecipanti tenutosi a Palermo dal 2 al 9 ottobre 2021: ben 185 atleti provenienti da 25 nazioni e 5 continenti. La Lega Navale di Palermo,  organizza, tutto l’anno, battesimi della vela gratuiti per l’avvicinamento alla pratica sportiva dei cittadini italiani ed europei con particolare attenzione alle persone diversamente abili.

Articolo PrecedenteProssimo Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le Vie dei Tesori News

Send this to a friend