Borghi dei Tesori Fest, Blufi colpita dagli incendi annulla il primo weekend

Il piccolo centro madonita è costretto a posticipare la partecipazione al festival. Solidarietà da tutta la rete dei Comuni: “Rinasceremo più forti di prima”

di Redazione

Faceva parte del folto drappello di borghi del Palermitano che domani e domenica, sabato 28 e domenica 29 agosto, avrebbe mostrato i suoi tesori, per Borghi dei Tesori Fest che nei prossimi due weekend sta aprendo e raccontando 58 piccoli centri siciliani, per la prima volta in rete (ve ne parliamo qui). Un tesoro immenso fatto di 250 luoghi, e un centinaio tra esperienze e passeggiate al cui programma anche Blufi aveva contribuito con la voglia di proporsi come luogo che ha tanto da offrire, a residenti, turisti e globetrotter.

La fontana dell’olio a Blufi

Ma proprio Blufi due giorni fa è stata aggredita dal fuoco, violentata dai piromani e ha dovuto, per forza di cose, ritornare sui suoi passi e posticipare la sua partecipazione al festival: sta infatti riallestendo i suoi spazi e sarà pronta ad aprirli il prossimo finesettimana, sabato 4 e domenica 5 settembre. “È una decisione che ci pesa moltissimo, avevamo proposto la Madonna dell’Olio ma lassù è tutto bruciato, anche se il santuario per fortuna è salvo. Con i volontari e i nostri operatori abbiamo quindi deciso di rimandare, ma è solo un rinvio, il nostro entusiasmo è intatto e ci sentiamo più forti di prima. Una mano criminale ha devastato il nostro territorio, ma non permetteremo a nessuno di distruggere la nostra storia e la forza della nostra comunità”, dice il vicesindaco di Blufi, Calogero Puleo.

Tutto il festival Borghi dei Tesori fa quadrato attorno al borgo madonita, ed è pronto a sostenerlo: una rete di comuni che è nata sotto l’egida di Vie dei Tesori e che sta già dando i suoi frutti in termini di promozione del territorio.  “Ci impegneremo tutti perché Blufi possa partecipare al secondo weekend della manifestazione – interviene Laura Anello, presidente dalla Fondazione Le Vie dei Tesori e dell’associazione Borghi dei Tesori -. Un Comune che ha partecipato con entusiasmo e piena collaborazione al progetto, con gli amministratori, i collaboratori, i tanti giovani volontari impegnati in prima linea. Chi dà fuoco alla natura, gesto ancora più criminale dopo questi anni di pandemia che ci hanno fatto capire quanto sia importante rispettarla, attacca anche la speranza dei piccoli borghi di risorgere e valorizzare appieno i tanti tesori. Ci impegneremo perché non l’abbiano vinta”.

Articolo PrecedenteProssimo Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le Vie dei Tesori News

Send this to a friend