Antonello si fa in due al Museo Mandralisca

Oltre al celebre Ritratto d’uomo, al suo rientro dalla grande mostra di Milano, si potrà ammirare l’opera “quasi gemella” della collezione dei Musei Civici di Pavia

di Redazione

Antonello da Messina si fa in due al Museo Mandralisca di Cefalù. Oltre al celebre Ritratto d’uomo della collezione del museo, al suo rientro dalla grande mostra di Milano, si potrà ammirare un’altra opera: il Ritratto d’uomo – Malaspina, della collezione dei Musei Civici di Pavia. La mostra “Scoprici, Antonello da Messina. Due ritratti per Cefalù”, curata da Giovanni Carlo Federico Villa, s’inaugura sabato 8 giugno e sarà visitabile fino al 26 novembre.

I due dipinti, inseriti in un percorso creato e voluto dal curatore, si guarderanno e il visitatore avrà la possibilità di scoprire, nel gioco di sguardi, l’ingegno del pittore siciliano. I ritratti sono creati dalla stessa mano, eppure sono così diversi; del resto, differenti sono gli stati d’animo, il modo di sentire, che Antonello, più di ogni altro artista, seppe tradurre e trasferire nelle sue opere.

La mostra, organizzata dalla Fondazione Culturale Mandralisca, da MondoMostre e dai Musei Civici di Pavia, con il Patrocinio dell’Assessorato Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, dal Comune di Cefalù e dal Comune di Pavia, è frutto di una collaborazione sinergica e feconda tra le Istituzioni, con un progetto nato a dicembre 2018 in occasione della mostra su Antonello tenutasi al Palazzo Abatellis di Palermo.

Hai letto questi articoli?
Articolo PrecedenteProssimo Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le vie dei Tesori News

Send this to a friend