A Marsala sulle orme dei Mille col pronipote di un garibaldino

di Redazione

Tra le strade di Marsala riannodando le fila dell’impresa dei Mille e dell’epopea risorgimentale. È stata una passeggiata speciale quella che si è svolta durante il secondo weekend del festival Le Vie dei Tesori nella città trapanese. I partecipanti, accompagnati dalla guida turistica Chiara Paladino, hanno incontrato Piero Gallo, pronipote del maggiore dei Garibaldini, Abele Damiani che in seguito divenne anche Ministro del Regno d’Italia. Attraverso luoghi simbolo, i partecipanti hanno rivissuto i momenti cruciali in cui la storia di Marsala incrociò la grande epopea dell’Unità nazionale.

“Per alcuni Garibaldi ha un po’ sconvolto l’Italia, per altri l’ha unificata e resa più libera – ha detto Piero Gallo – erano uomini molto diversi, quei valori di un tempo oggi sono smarriti, però raccontando la storia, cerchiamo di farli rinverdire nelle nuove generazioni”.

(Video di Rosaura Bonfardino, foto di Igor Petyx)

Condividi
Tags

In evidenza

Dalla villa con i bozzetti di Zeffirelli alle terrazze sull’Etna, Catania e Acireale al secondo weekend

Si visita Villa Di Bella a Viagrande, dove il regista soggiornò e donò alla proprietaria i suoi disegni di scena per "Cavalleria Rustica". Apre Castello Ursino e si sale sul camminamento di San Nicolò l'Arena. A Acireale, tra chiese e palazzi sfarzosi

Stefania Blandeburgo si fa in cinque per Le Vie dei Tesori

Sono cinque i personaggi che l'attrice Stefania Blandeburgo interpreta per la sedicesima edizione delle Vie dei Tesori a Palermo: ognuno rivive nei suoi abiti d’epoca, con una storia da raccontare

Le Vie dei Tesori a Ragusa e Scicli: secondo weekend tra cave, palazzi e chiese

Nel Duomo del capoluogo esposte le opere sopravvissute al sisma e si sale sul campanile di San Giovanni Battista. A Scicli, terza città più visitata del festival dopo Palermo e Catania, apre Palazzo Busacca e proseguono le visite al Municipio, set del Commissario Montalbano

Ultimi articoli

Le Vie dei Tesori a Alcamo tra castelli e torri, tutto pronto per il secondo weekend

Preso d'assalto nel primo fine settimana, si sale fino al Castello di Calatubo, quasi inaccessibile, e si visita quello dei Conti di Modica. Aprono sette luoghi tra cui chiese, musei, torri e un’antichissima cuba

Dalla villa con i bozzetti di Zeffirelli alle terrazze sull’Etna, Catania e Acireale al secondo weekend

Si visita Villa Di Bella a Viagrande, dove il regista soggiornò e donò alla proprietaria i suoi disegni di scena per "Cavalleria Rustica". Apre Castello Ursino e si sale sul camminamento di San Nicolò l'Arena. A Acireale, tra chiese e palazzi sfarzosi

Le Vie dei Tesori a Ragusa e Scicli: secondo weekend tra cave, palazzi e chiese

Nel Duomo del capoluogo esposte le opere sopravvissute al sisma e si sale sul campanile di San Giovanni Battista. A Scicli, terza città più visitata del festival dopo Palermo e Catania, apre Palazzo Busacca e proseguono le visite al Municipio, set del Commissario Montalbano

Articoli correlati