Scoprire il “Gattopardo” in 300 immagini

Una mostra alla Biblioteca centrale della Regione siciliana racconta curiosità e fuori scena del capolavoro di Luchino Visconti

di Ruggero Altavilla

Scatti sul set e fuori scena, curiosità, trucchi per superare difficoltà di ogni genere, centinaia di comparse che danno il senso della produzione colossale e della cura maniacale per i dettagli di un regista come Luchino Visconti.

C’è tutto questo nella mostra fotografica “Il set del Gattopardo in 300 immagini” che sarà inaugurata giovedi 8 novembre alla Biblioteca centrale Regione siciliana A. Bombace.

L’iniziativa, a 60 anni dalla pubblicazione de “Il Gattopardo” di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, si terrà alle 16.30 e vedrà gli interventi di Sebastiano Tusa, Assessore regionale Beni Culturali, Sergio Alessandro, dirigente generale del dipartimento Beni culturali, il sindaco, Leoluca Orlando, Carlo Pastena, direttore della Biblioteca, Gioacchino Lanza Tomasi, professore di Storia della musica, Giuseppe Cusmano, presidente Centro Studi “La Donnafugata del Gattopardo”
e Alfonso Lo Cascio, Presidente regionale Bcsicilia.

L’esposizione sarà aperta al pubblico fino al 7 dicembre, con ingresso libero dal lunedi al venerdi dalle 8 alle 19.

Una mostra alla Biblioteca centrale della Regione siciliana racconta curiosità e fuori scena del capolavoro di Luchino Visconti

di Ruggero Altavilla

Scatti sul set e fuori scena, curiosità, trucchi per superare difficoltà di ogni genere, centinaia di comparse che danno il senso della produzione colossale e della cura maniacale per i dettagli di un regista come Luchino Visconti.

C’è tutto questo nella mostra fotografica “Il set del Gattopardo in 300 immagini” che sarà inaugurata giovedi 8 novembre alla Biblioteca centrale Regione siciliana A. Bombace.

L’iniziativa, a 60 anni dalla pubblicazione de “Il Gattopardo” di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, si terrà alle 16.30 e vedrà gli interventi di Sebastiano Tusa, Assessore regionale Beni Culturali, Sergio Alessandro, dirigente generale del dipartimento Beni culturali, il sindaco, Leoluca Orlando, Carlo Pastena, direttore della Biblioteca, Gioacchino Lanza Tomasi, professore di Storia della musica, Giuseppe Cusmano, presidente Centro Studi “La Donnafugata del Gattopardo”
e Alfonso Lo Cascio, Presidente regionale Bcsicilia.

L’esposizione sarà aperta al pubblico fino al 7 dicembre, con ingresso libero dal lunedi al venerdi dalle 8 alle 19.

Hai letto questi articoli?
Una macchina fotografica può diventare un'estensione non solo dell'occhio,
Che legame può correre tra la scrittrice italiana Elena
Sono andati esauriti anche i nuovi posti disponibili per
Articolo PrecedenteProssimo Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le vie dei Tesori News

Send this to a friend