Musica e parole raccontano tre tesori di Palermo

Torna la rassegna “Architetture”: concerti e visite guidate nella chiesa di Santa Maria del Piliere e negli oratori di San Mercurio e San Lorenzo

di Redazione

Chiese e monumenti raccontati da musica e parole. È la rassegna “Architetture” che riprende sabato 15 giugno alle 21 nella chiesa di Santa Maria del Piliere, a Palermo. La manifestazione è curata da Elena Ponzoni, realizzata con i suoi studenti del corso di musica Insieme Archi e i volontari dell’associazione Amici dei Musei Siciliani, presieduta da Bernardo Tortorici di Raffadali.

Il progetto del Conservatorio di Palermo, in collaborazione con Amici dei Musei Siciliani, Arcidiocesi di Palermo e l’associazione Agorarte, giunto quest’anno alla sua quinta edizione, prevede il racconto del luogo che ospita il concerto a cura dei volontari dell’associazione Amici dei Musei Siciliani ed, a seguire, l’esecuzione dei brani in programma raccontati dal maestro Elena Ponzoni ed eseguiti dagli studenti del conservatorio.

I quattro programmi, inseriti nella cornice di tre preziosi spazi architettonici del centro storico cittadino – chiesa di Santa Maria del Piliere e oratori di San Lorenzo e San Mercurio – formano un breve itinerario storico alla scoperta del repertorio dedicato al genere del quartetto d’archi: Haydn, Mozart, Beethoven per i primi appuntamenti e, a seguire, un raro programma dedicato interamente al ‘900 storico con partiture di Bartók, Webern e Šostakovič, di molto impegno per i giovani esecutori. A chiudere, un piccolo tributo al contrabbasso, strumento ad arco spesso ingiustamente trascurato dai cartelloni di stagioni cameristiche anche importanti, con musica di Telemann, Dvořák e una sorpresa in tono con l’afa estiva che avanza.

Gli appuntamenti sono sabato 15 alle 21 nella chiesa di Santa Maria del Piliere; domenica 16 alle 18,30 nell’oratorio di San Lorenzo; sabato 22 alle 21 ancora a Santa Maria del Piliere e si concluderà domenica 23 alle 18,30 all’oratorio di San Mercurio.

I concerti sono a titolo gratuito ma si pagherà il contributo ridotto di accesso ai monumenti (2 euro per San Lorenzo e San Mercurio, 1,50 euro per Santa Maria del Piliere).

Hai letto questi articoli?
Articolo PrecedenteProssimo Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le vie dei Tesori News

Send this to a friend